×

Varianti, dall’Alfa alla Delta: cosa sappiamo sulle mutazioni del Covid

Le varianti del Covid-19 sono nove: tra queste si ricordano l'Alfa, la Delta e l'Epsilon. Qual è la più pericolosa?

Vaccino

Le varianti Covid che circolano (o hanno circolato) in Italia sono nove. Tra queste ricordiamo l’Alfa, la Delta e l’Epsilon. La variante indiana risulta essere al momento quella più preoccupante: i dati riguardanti tale mutazione segnalano un aumento in Italia, in altri stati europei e nel resto del mondo.

A certificare la presenza delle precitate nove mutazioni sono i dati della banca internazionale Gisaid ove sono depositate le sequenze genetiche ottenute nei paesi di tutto il mondo.

Varianti Covid dall’Alfa alla Delta: le mutazioni inglese e indiana

La variante Alfa era stata identificata nel 2020 nel Regno Unito. Si tratta della variante più comune in Italia, anche se ultimamente risulta essere scesa dal 53,5 al 44,3%.

del totale delle sequenze depositate. Come informa Il Giorno, al momento viene tenuta sotto controllo la sua versione portatrice della mutazione E484K, la cui diffusione è in aumento.

La seconda variante più diffusa è la Delta. È stata scoperta in India ed è diffusa velocemente in circa cento paesi del mondo. Si tratta di una mutazione molto contagiosa. La sua efficienza è stimata tra il 50% e il 60%, superiore alla variante Alfa.

In Italia è una sorvegliata speciale, dove rappresenta il 27,2% delle sequenze depositate.

Varianti Covid dall’Alfa alla Delta: le mutazioni Gamma e Beta

Parlando della variante Gamma essa è indicata con la sigla P.1. È stata scoperta in Giappone a inizio 2021, per poi essere identificata in Brasile. Ultimamente le sequenze depositate in Italia hanno avuto una diminuzione dal 7,3% al 4,3%.

Riguardo alla variante Beta, essa è stata scoperta in Sudafrica e ha una capacità di diffusione maggiore del 50% rispetto al Coronavirus originale, soprattutto tra i giovani.

Da quasi un mese in Italia non sono state depositate sequenze di tale mutazione.

Varianti Covid dall’Alfa alla Delta: Eta, Lambda ed Epsilon

La Eta è una variante le cui sequenze sono state depositate in Italia solamente negli ultimi tempi. È stata scoperta in Nigeria. Corrisponde al circa 1,5% di sequenze depositate nel nostro paese.

Le sequenze della variante Lambda corrispondono allo 0,4%. È stata scoperta in Perù. Altre varianti, infine, che sono state segnalate in Italia, ma che mancano di sequenze genetiche recenti, sono la Epsilon (scoperta in California), la Iota (New York) e la Kappa (India).

Contents.media
Ultima ora