×

Volontaria italiana uccisa in Perù: Nadia De Munari morta per un colpo di machete

Nadia De Munari, volontaria italiana uccisa in Perù, è morta per un colpo di machete mentre stava dormendo.

Nadia De Munari

Nadia De Munari, volontaria laica italiana dell’Operazione Mato Grosso, è morta in Perù, uccisa a colpi di machete mentre stava dormendo in una casa a Nuevo Chimbote. Una tragedia che ha colpito tutti. 

Volontaria italiana uccisa in Perù a colpi di machete

Nadia De Munari è stata uccisa in Perù a colpi di machete mentre stava dormendo. Secondo quanto è stato accertato fino a questo momento, la donna è stata brutalmente colpita durante il sonno. Stava dormendo in un’abitazione a Nuevo Chimbote. Insieme a lei in casa erano presenti altre donne, ma nessuna di loro ha sentito niente perché in quel momento si trovavano in un’altra ala. Diverse ore dopo, vedendo che non si era ancora svegliata, l’hanno trovata esanime e hanno chiamato i soccorsi.

La donna era ancora viva, ma in gravissime condizioni. Nadia è stata trasportata nell’ospedale più vicino per le prime cure. In seguito è stata trasferita a Lima, dove è stata sottoposta ad un intervento chirurgico molto delicato. L’operazione è andata a buon fine, ma successivamente la donna ha avuto un attacco cardiaco e purtroppo è morta. 

Volontaria italiana uccisa in Perù: le indagini

Non è ancora stato scoperto l’autore del delitto. La polizia di Nuevo Chimbote ha interrogato cinque persone che erano in casa con Nadia, tra cui Lisbet Ramirez Cruz, la cui testimonianza potrebbe essere determinante perché è stata a sua volta aggredita.

Inizialmente gli inquirenti hanno pensato al tentativo di rapina finito in tragedia, visto che il cellulare di Nadia è scomparso. A mettere in dubbio l’ipotesi, è il fatto che non sono stati portati via i soldi della donna. 

L’omicidio è stato commesso in piena notte, dopo che i volontari e gli inquilini della casa erano tutti andati a letto a dormire. Il regolamento interno stabilisce che alle 21.30 tutti devono ritirarsi nelle proprie stanze, mentre la sveglia è fissata alle 6.30 per la preghiera prima della giornata di lavoro. Nadia quella mattina non si è presentata e il suo telefono suonava a vuoto. Per questo sono entrati in casa e hanno scoperto cosa era successo. 

Volontaria italiana uccisa in Perù: Nadia De Munari

Nadia De Munari era una volontaria laica italiana dell’Operazione Mato Grosso. Aveva cinquant’anni, era originaria di Schio, in provincia di Vicenza, e aveva dedicato tutta la sua vita ad aiutare le persone più bisognose. Da diversi anni viveva a Nuevo Chimbote, dove era la responsabile del centro “Mamma mia“, realizzato da padre Ugo De Censi. In questo centro si occupava soprattutto della formazione delle insegnanti del posto.

Nata a Genova, classe 1990, mamma con una grande passione per la scrittura e la lettura. Lavora nel mondo dell’editoria digitale da quasi dieci anni. Ha collaborato con Zenazone, con l’azienda Sorgente e con altri blog e testate giornalistiche. Attualmente scrive per MeteoWeek e per Notizie.it


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Chiara Nava

Nata a Genova, classe 1990, mamma con una grande passione per la scrittura e la lettura. Lavora nel mondo dell’editoria digitale da quasi dieci anni. Ha collaborato con Zenazone, con l’azienda Sorgente e con altri blog e testate giornalistiche. Attualmente scrive per MeteoWeek e per Notizie.it

Leggi anche

Articoli Correlati

Contents.media
Ultima ora