10 star morte giovani COMMENTA  

10 star morte giovani COMMENTA  

Vivere bene, vivere a lungo. Sarà un caso che numerosi personaggi dello star system hanno avuto una vita piuttosto breve? Alcuni sono passati alla storia forse quasi più per la drammaticità della loro prematura scomparsa che per quanto mostrato in vita. E non è un caso che ben 7 sui 10 che elencheremo provengano dal mondo della musica rock, l’universo della sregolatezza per eccellenza!

 

Amy Winehouse, 27

Trovata morta nel 2011, nella sua casa londinese, a Camden. Una vita segnata dagli eccessi: gli amici non hanno mai nascosto la preoccupazione per le quantità di alcool e droga di cui la Winehouse faceva costantemente uso. Secondo l’autopsia, è stato proprio un eccesso di alcool ad uccidere la giovane cantante

Kurt Cobain, 27

Un mito che non si è spento, quello che a 19 anni dalla morte identifica nel leader dei Nirvana l’icona simbolo degli anni Novanta. Il corpo fu ritrovato nella sua casa di Seattle tre giorni dopo da un elettricista, e si è sempre parlato, non senza un alone di mistero, di suicidio. Complice di ciò la lettera scritta dal cantante ritrovata accanto al corpo, che si conclude con un non troppo equivoco “è meglio bruciarsi in fretta che spegnersi lentamente”.

 Jim Morrison, 27

La maledizione del ventisettesimo anno ha colpito anche il leader dei Doors, la storica formazione rock statunitense. Anche qui aleggiano diverse teorie riguardanti le cause della morte di Morrison, il cui corpo è stato ritrovato il 3 luglio 1971 nella vasca da bagno del suo appartamento a Parigi. La più accreditata, comunque, associa il tragico episodio a una fatale overdose di eroina.


Janis Joplin, 27

Ventisette anni anche per Janis Joplin, passati all’insegna degli eccessi tra droga e alcol. La sua voce intensa è stata stroncata dall’eroina la notte del 4 ottobre 1970, nella camera di un motel di Hollywood, pochi giorni prima dell’uscita del suo album Pearl.


Sid Vicious, 21

Il bassista dei Sex Pistols, punk band inglese per eccellenza, fu trovato morto il 2 febbraio 1979 a New York per overdose di eroina, apparentemente fornitagli dalla madre. Aveva soli 21 anni.


John Belushi, 33

La star di Animal House e del Saturday Night Live finì vittima di un’overdose di eroina e cocaina una sera di marzo del 1982. Pare che rientrando da una festa la cantante che lo accompagnava, Cathy Smith, ubriaca, iniettò con una siringa droga tagliata male a John, che la mattina dopo non si risvegliò più nonostante i tentativi di rianimazione fatti dai medici.

L'articolo prosegue subito dopo


James Dean, 24

Solo tre film all’attivo per l’attore James Dean – La valle dell’Eden, Gioventù bruciata e Il Gigante – ma abbastanza per fargli guadagnare una fama internazionale. E’ morto a 24 anni in un drammatico incidente d’auto.

Jimi Hendrix, 27

Jimi Hendrix, meglio conosciuto come il dio della chitarra elettrica, vero animale da palcoscenico. Tanti i misteri attorno alla sua morte, ma secondo la versione diffusa dalla fidanzata Monika Dannemann, presente nella stanza al momento del fatto, Hendrix è morto soffocato nel suo vomito dopo aver assunto un cocktail di alcool e tranquillanti.

 Brandon Lee, 28

Padre e figlio uniti nella sventura: Brandon non ha mai conosciuto il padre Bruce, morto quando lui aveva solo 8 anni. Una morte sul set, quella che ha colpito il giovane Brandon mentre stava girando una scena del film Il Corvo: trapassato da un proiettile calibro 44, ben lontano da quelli solitamente usati nella finzione cinematografica.

Ian Curtis, 23

Leader dei Joy Division, morì suicida a 23 anni nella sua casa alla periferia di Manchester. Si dice che avesse appena finito di vedere il film di Herzog La ballata di Stroszek, che termina appunto con un suicidio.

Leggi anche

Linkedin: cos'è Lynda
Guide

LinkedIn: come si può chattare

Tutta la procedura per scoprire il lato "frivolo" di LinkedIn e chattare liberamente con i propri contatti. Abbiamo già parlato di LinkedIn in precedenza: in particolare, vi avevamo illustrato cinque buone ragioni per iscriversi a Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*