Al supermercato con un panetto di hashish, lo pesa nel reparto frutta

Al supermercato con un panetto di hashish, lo pesa nel reparto frutta

Cronaca

Al supermercato con un panetto di hashish, lo pesa nel reparto frutta

panetto di hashish

Si è presentato al reparto frutta di un supermercato di Ostia con un panetto di hashish tra le mani e ha pesato la droga

Episodio più unico che raro nella sua stranezza, quuello avvenuto alle porte di Roma. E’ accaduto ad Ostia dove un ragazzo è entrato in un supermercato, e fin qui nulla di strano. Ma, dopo aver raggiunto il reparto frutta, ha estratto un panetto di hashish per poi, come se nulla fosse, pesare la droga. Il giovane, un 23enne romano, è stato arrestato poco dopo e alle forze dell’ordine ha spiegato di averlo fatto poichè non aveva con sè il bilancino di precisione per l’hashish: l’idea poco brillante però non è ovviamente passata inosservata. Sfruttare il servizio di pesatura del Carrefour di Ostia gli è dunque costato l’arresto con conseguente processo: nelle ultime ore il pm Mauro Maghetti, dopo aver preso atto della ricostruzione dei fatti fornita dai carabinieri, ha chiesto la misura cautelare dell’obbligo di firma e il giudice, che ha convalidato l’arresto, l’ha accordata.

Il ragazzo, seguito da un legale che gli ha sconsigliato di farlo, ha detto di voler spiegare l’accaduto, dicendo di aver trovato il panetto seppellito in un parco e di non averlo comprato da nessuno.

Poi ha aggiunto di aver chiamato un amico perchè lo vedesse e ha deciso di dargliene un pezzetto. Un modo per arrampicarsi sui muri che non gli sarà molto d’aiuto quando, tra due mesi, avrà inizio il processo.

Il ragazzo stanato dai commessi del supermercato che hanno assistito alla scena

Sono stati alcuni commessi del supermercato a notare lo strano comportamento del giovane, che era accompagnato da un amico al quale stava cedendo un pezzo di hashish e che si era poco prima cimentato nella pesatura del panetto nel reparto della frutta e della verdura. Con gli smartphone, dopo essere rimasti letteralmente a bocca aperta, hanno realizzato alcune istantanee per poi avvicinarsi a loro e domandargli cosa stessero pesando. Il pusher ha addirittura risposto loro, ‘nulla di che, se volete ce la dividiamo e ce la fumiamo insieme’.

Ma poco dopo sul posto sono giunti i carabinieri della compagnia di Ostia e per il 23enne sono scattate le manette mentre l’hashish è stato sequestrato.

Il suo peso è di 94 grammi e ne sarebbero derivate 600 dosi, per un valore di circa 1000 euro. Con una lametta il ragazzo aveva staccato altri 5 grammi, dati all’amico il quale, per sua fortuna, non aveva ancora ricevuto niente quando i militari hanno fatto il loro ingresso nel supermercato. Anche la casa del pusher è stata perquisita ma non è stato rinvenuto nulla.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche