Batteria auto: quando cambiarla e i costi

Motori

Batteria auto: quando cambiarla e i costi

batteria auto: quando cambiarla e i costi
batteria auto: quando cambiarla e i costi

La batteria dell’auto va cambiata ogni 5-6 anni poiché col tempo queste tendono a perdere la loro capacità di mantenere la carica.

Bisogna anche ricordare che le batterie dei veicoli che devono essere sostituite, impiegano molto più tempo per caricarsi tramite l’alternatore. Di seguito tratteremo come capire quando la batteria va cambiata, i costi di cambio e tutti i metodi possibili per effettuare questo lavoro.

Metodi che accertano la sostituzione della batteria

Primo metodo: è necessario munirsi di un voltometro, uno strumento in grado di misurare la differenza di potenziale elettrico tra due punti. Questo attrezzo si trova in tutti i supermercati nel reparto degli accessori per auto o dell’elettricità, ed ha un prezzo molto economico. Una volta acquistato il voltometro, recatevi all’auto ed aprite il cofano, naturalmente accertatevi che il veicolo sia spento. Individuate la batteria e togliete il tappo del terminale positivo. A quest’ultimo collegate il morsetto positivo del voltometro, solitamente è quello di colore rosso.

Collegate ,poi, il polo negativo al morsetto negativo. Fatto questo sul voltometro appariranno i valori della batteria della macchina.

Se la differenza di potenziale elettrico misurata è compresa tra i 12,4 e i 12,7 volt (V), la batteria risulta ancora in buone condizioni. Se la differenza di potenziale invece è sotto i 12,4 V la batteria andrebbe semplicemente caricata. Procedete con il caricamento della batteria: se in seguito la differenza di potenziale fosse ancora insufficiente, cioè inferiore a 12,4 V, la batteria deve essere cambiata.

Secondo metodo: al posto di un voltometro, potete utilizzare una sonda, acquistabile in un qualsiasi supermercato. La sonda richiede lo stesso procedimento del voltometro. Collegate il cavo positivo con il polo positivo, e il polo negativo della batteria con il cavo negativo della sonda. E’ importante, per un corretto funzionamento della sonda, poggiare l’estremità dello strumento sul polo positivo della batteria. Una volta eseguiti questi procedimenti, sulla sonda dovreste leggere il valore della differenza di potenziale elettrico.

Se la batteria è ancora in buono stato, registrerete sulla sonda un valore compreso tra i 12,4 V e i 12,7 V.

Terzo metodo: mette in moto la macchina, come fate normalmente. Azionato il motore d’avviamento, tenetelo acceso per un paio di secondi. Ora, chiedete a qualcuno di fare la stessa vostra procedura (ovviamente dovete essere sicuri che la batteria dell’altro funzioni correttamente). Dopodiché, voi con l’aiuto di una sonda, misurate la differenza di potenziale elettrico della batteria della macchina. Se il risultato è sotto i 9,6 V significa che la batteria non è più in grado di reggere la carica, perciò va sostituita con una nuova.

I costi

Sostituire la batteria alla propria auto può costare dai 50 € ai 160 € dipende dalla marca, dal tipo di batteria che si intende installare e dal costo della manodopera (di solito non supera i 20 €, dal momento che per cambiare la batteria il meccanico ci impiega pochi minuti).

Quindi meglio evitare il fai da te per la sostituzione della batteria, è preferibile rivolgersi ad un meccanico.

Ricordiamo che la batteria è collegata elettricamente ed in più contiene acido, due elementi molto pericolosi per l’uomo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche