Bruxelles, arrestato il terzo uomo dell’aeroporto

Prima Pagina

Bruxelles, arrestato il terzo uomo dell’aeroporto

Si chiama Faysal Cheffou il terzo uomo del commando di terroristi che ha agito all’aeroporto di Bruxelles lo scorso martedì. Le forze dell’ordine belghe sarebbero riuscite a individuarlo e trarlo in arresto già giovedì, ma la notizia è stata confermata solo ieri dai media locali, in particolare dal quotidiano Le Soir.
Faysal Cheffou è l’uomo con il cappello individuato dalle telecamere di sorveglianza dello scalo aeroportuale e ora resta da valutare la sua disponibilità a collaborare alle indagini. Fondamentale per l’arresto sarebbe stata la testimonianza resa agli investigatori dal taxista che ha accompagnato gli uomini del commando in aeroporto. Dalla Francia, il presidente Francois Hollande ha affermato che le forze dell’ordine sono ormai vicinissime all’annientamento della cellula terroristica responsabile sia degli attentati di Parigi a novembre, sia di quelli più recenti di Bruxelles.
Nel frattempo, presso Charleroi è stato ucciso un agente della sicurezza della locale centrale nucleare e, all’uomo, sarebbe anche stato sottratto il badge identificativo, ma la Procura belga ha escluso che la vicenda sia da ricollegare alla pista del terrorismo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche