Chiuso caseificio nel Casertano, mozzarella avariata COMMENTA  

Chiuso caseificio nel Casertano, mozzarella avariata COMMENTA  

Ancora gravi episodi di contaminazione alimentare nel nostro Paese. Nei giorni scorsi i Nas hanno rinvenuto circa 5mila litri di latte di provenienza sconosciuta, conservati in condizioni igieniche malsane. Le operazioni dei Nas si sono svolte in alcuni caseifici del Casertano ed hanno portato alla chiusura delle attività di produzione non trovate conformi ai livelli di sicurezza ed igiene previsti dalla legge. Gli accertamenti in un caseificio della provincia di Caserta in particolare hanno rilevato una provenienza sconosciuta del latte e che erano ignote anche la data e le modalità di congelamento del prodotto.

Inoltre da diversi mesi il caseificio non effettuava le analisi di autocontrollo sull’effettiva salubrità del latticinio e degli altri prodotti derivati, e i locali si trovavano in condizioni igienico-strutturali piuttosto precarie. A causa di tali gravi inadempimenti l’attività è stata sospesa con elevate sanzioni amministrative per un importo di migliaia di euro.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*