Come effettuare la riscossione di una vincita al Gratta e Vinci COMMENTA  

Come effettuare la riscossione di una vincita al Gratta e Vinci COMMENTA  

Il Gratta e Vinci, gioco noto e diffuso nel nostro Paese, è legato all’acquisto di un tagliando che può avere diversi valori (da un minimo di € 1,00 ad un massimo di € 20,00).

Una volta che si è effettuata la vincita, per poterla riscuotere bisogna innanzitutto fare una distinzione se questa appartiene ad una vincita di fascia bassa, media oppure alta.


La vincita di fascia bassa riguarda una cifra di valore inferiore a € 500,00 per cui l’importo viene corrisposto al vincitore direttamente dal gestore del punto vendita, dove è stato preso il tagliando vincente, o anche da un qualsiasi altro rivenditore di Gratta e Vinci.


Si può scegliere se farsi pagare in contanti o con la consegna di altri tagliandi del gioco fino ad arrivare a coprire la somma corrispondente al valore del premio.


In caso di vincita di fascia media, ossia da € 501,00 a € 10.000,00, si può prenotare il premio attraverso il punto vendita, che provvederà poi al suo saldo mediante assegno circolare oppure con bonifico bancario.

L'articolo prosegue subito dopo


Infine, in caso di vincita di fascia alta, che, dunque, supera la somma di € 10.000,00, la richiesta del premio corrispondente va fatta presso gli sportelli della Banca Intesa San Paolo o anche presso l’Ufficio Premi del Consorzio Lotterie Nazionali, in viale del Campo Boario a Roma. Qui si riunisce una Commissione, verifica che tutto sia regolare e poi provvede al pagamento.

Se si è impossibilitati a recarsi di persona all’Ufficio Premi, si può spedire il biglietto con raccomandata con ricevuta di ritorno. In questo caso, però, si potrebbe perdere la lettera e dunque è un metodo abbastanza rischioso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*