Come incrementare il traffico di un sito web in 4 fasi COMMENTA  

Come incrementare il traffico di un sito web in 4 fasi COMMENTA  

Come incrementare il traffico di un sito web in 4 fasi
Come incrementare il traffico di un sito web in 4 fasi

In questo articolo spiegherò come incrementare il traffico del proprio sito web utilizzando una semplice formula divisa in 4 fasi.

Vedrete anche degli esempi reali di come questa formula è stata usata per portare al sito attraverso i Backlinko 119 mila visitatori al mese.

Vediamo le diverse fasi nel dettaglio…

 

Il N. 1 per affrontare la sfida di un’attività online al giorno d’oggi…

Quando ci si iscrive alla newsletter di Backlinko per la prima volta, vi arriverà la seguente e-mail:

Immagine

 

Come si può vedere la prima cosa che Backlinko chiede è:

“Quali sono i tuoi competitor?”

Fino ad oggi, Blacklinko ha avuto oltre 57.000 richieste di nuovi abbonati…


… Ed hanno ricevuto migliaia di risposte.

Mentre Backlinko riceve più e più volte la stessa risposta:

“Come posso incrementare il traffico del mio sito web?”

Di fatto, questa è una risposta ricevuta da Backlinko giorno da Christine:

 

Immagine 2

Christine ha assolutamente ragione. Il traffico del sito web è un problema comune a molti…

La verità sul traffico verso il tuo sito web nel 2016 (e a seguire)

Probabilmente non c’è bisogno di dire che il traffico è la linfa vitale di ogni business online.


Niente traffico, Niente contatti.

Niente contatti, nessuna vendita.

Nessuna vendita, nessuna profitto.

Nonostante il traffico mirato ad uno specifico target di individui sia così importante, quando la maggior parte delle persone accede a Google Analytics, vedono qualcosa di simile a questo:

Immagine 3

Piatto come una tavola.

L'articolo prosegue subito dopo


Sembra familiare?

Se è così, voglio che tu sappia che non sei da solo.

Oggi ci sono 164 milioni di blog online …

… e il 71% riceve meno di 5.000 visitatori ogni mese.

 

Ciò vuol dire meno di 200 visitatori al giorno.

Se non sei uno Jedi, è quasi impossibile trasformare 200 visitatori al giorno in una fiorente attività online.

Anche se già si riceve “abbastanza” traffico, vi posso garantire che si ha la possibilità di aumentare raddoppiare o triplicare il vostro traffico, o addirittura incrementarlo di 10 volte in più rispetto a quello che avete oggi.

Come?

Beh, questo è il processo in 4 fasi che spiegherò più avanti nel post di oggi.

Ma prima…

Perché la gente lotta per generare traffico … e convertire il traffico in clienti

Ecco come si fa…

Backlinko può generare oltre 100.000 singoli visitatori mensili al giorno d’oggi, ma questo successo è dopo aver lottato per anni.

In effetti, il primo sito che ho lanciato nel 2008 è stato nell’ambito della nutrizione. E non è andata bene.

Sulla carta quel sito sarebbe dovuto essere un fuori campo per me.

In fin dei conti, ho un Master in nutrizione presso la Tufts University con un solido anno di esperienza clinica alle spalle

Le mie credenziali, mi hanno permesso di produrre “grandi contenuti” citati da studi di ricerca. Avrei anche potuto usare esempi reali tratti dal mio lavoro in ospedale e nelle cliniche di Boston.

E questo è esattamente ciò che è successo:

Ho pubblicato alcuni dei migliori contenuti nutrizionali online.

Insomma, chi altro poteva usare la ricerca scientifica, traducendola in piccoli consigli nutrizionali?

C’era un solo problema:

Non interessava a nessuno.

Stavo pubblicando “grandi contenuti”? Sicuro.

Lo avevo pubblicizzato? Puoi scommetterci.

Il mio blog è stato aggiornato almeno una volta alla settimana? Puntuale come un orologio.

Quindi:

Quale era il problema?

Il fatto che non pubblicassi i GIUSTI CONTENUTI

Qual è il contenuto giusto, mi chiederai?

Il contenuto giusto è:

Contenuti che generano traffico, vantaggi e (soprattutto) vendite.

Contenuti che ottengono il traffico circolante su Google.

Contenuti che vi inquadrino come un esperto (e qualcuno dal quale le persone vogliono acquistare).

In altre parole, contenuti solidi come una roccia che possano portare il vostro business in cima.

Come sono arrivato da “Accidenti!” a “Fantastico!”

Da quando ho scoperto come creare il contenuto giusto, tutto nella mia vita e nel mio lavoro è cambiato.

Ora, invece, quando mi collego a Google Analytics, ho la sensazione di avere le farfalle nello stomaco.

Ecco le statistiche di traffico di Backlinko dal mese scorso:

Immagine

Ma tenete a mente:

Questi non sono 93,277 spilorci. Una buona fetta di queste persone sono interessate ai miei prodotti e ai miei servizi.

Perché attirare le persone che vogliono investire nei miei prodotti di formazione, ho subito trasformato Backlinko da una vuota installazione su WordPress in un business altamente redditizio.

E questo privilegio mi dà la possibilità di vivere la mia vita come voglio.

In un batter d’occhio, posso andare a sciare in Canada o in Giappone.

O indossare uno Speedo e sedermi su una spiaggia in Thailandia.

(Sto scherzando sullo Speedo … o no? 🙂 )

Infatti, qualche mese fa la mia ragazza si rivolse a me e disse: “Tesoro, andiamo in Italia”.

 

Così abbiamo fatto le valigie e siamo partiti. Nessun preparativo. No a telefonate con i clienti. Siamo solo partiti.

Abbiamo visto i luoghi, mangiato un sacco di glutine … e ho fatto crescere la barba

Se possiedi un sito e-commerce, gestisci una agenzia di marketing digitale, vendi software, o sei un blogger a tempo pieno, è necessario che il contenuto web generi un traffico mirato.

In altre parole, il traffico che si trasforma in vantaggi e vendite.

Per fare questo, è necessario un range per le parole chiave che i clienti cercano ogni giorno.

Ecco il processo in 4 fasi per fare proprio questo …

Utilizzare il processo in 4 fasi per ottenere più traffico mirato, vantaggi e vendite con SEO

Non c’è altro modo per dirlo:

La maggior parte dei contenuti pubblicati oggi non è stato progettato per massimizzare le azioni, traffico e clienti.

E, sì, questo comprende anche la maggior parte “grandi contenuti”.

Perché c’è una grande differenza tra “grandi contenuti” e il giusto contenuto.

E una volta capita la differenza, e come sfruttare la cosa, sarete in anticipo sul 90% dei vostri concorrenti.

Con questo, facciamo un salto nel processo in 4 fasi per la creazione il contenuto giusto.

 

FASE 1: Trova persone influenti nel tuo settore

Questo è un ENORME suggerimento sul traffico .

A meno che non si definiscano dei clienti target come “blogger e giornalisti influenti”, il pubblico di destinazione non sarà intenzionato a condividere i tuoi contenuti.

E se i tuoi contenuti non saranno condivisi, non sarà possibile incrementare il traffico al tuo sito web.

C’è una ragione semplice per questo:

I vostri clienti target non funzionano per i siti web nel vostro settore!

 

Ad esempio:

Il contenuto sul mio vecchio sito di nutrizione era rivolto a persone che desideravano perdere peso.

Il mio target di riferimento? Lo adoravano.

Purtroppo, gli influenzatori nel mio settore – quali, blogger di salute e fitness – credevano che il mio contenuto fosse troppo superficiale.

Le persone influenti condividono articoli di approfondimento.

Questo è uno dei motivi per i quali Steve Kamb di NerdFitness riuscito dove io ho fallito.

Il suo approfondimento di 3000 parole nel post del blog …

… come Guida del principiante a digiuno intermittente) …

… attrarre collegamenti da influenti blogger di salute e fitness con facilità. Per non parlare migliaia di azioni sui social media.

Nocciolo della questione: la pubblicazione di contenuti che fa appello al vostro cliente di destinazione non è sufficiente. È necessario che i contenuti degli influenzatori vengano condivisi con il loro pubblico.

Ma per creare contenuti che fa appello a influenzatori, è necessario scoprire chi sono.

Una volta che hai identificato le persone influenti nel tuo stesso settore, è il momento per passare alla fase 2 …

 

FASE 2: SCOPRI COSA INTERESSA AI TUOI INFLUENZATORI

Dopo che, si conosce esattamente chi sono gli influenzatori nel vostro spazio, è il momento di capire di cosa sono interessati.

Poiché una volta capito su quali argomenti fare leva, sarà possibile creare contenuti che piacciano a loro.

Esempio:

Alcuni anni fa ho creato una info-grafica per un cliente nel settore degli investimenti.

Anche se quel settore è ben lontano dall’essere “interessante”, la nostra info-grafica è andato virale. Stiamo parlando di migliaia di visite mirate nei primi due giorni.

Ora ci sono decine di motivi, per i quali questa info-grafica sia andata così bene, dalla progettazione alla campagna di promozione dei contenuti.

Ma una buona parte del suo successo è dovuto a una cosa semplice:

Ha fatto appello agli influenzatori nello spazio della finanza personale.

Mi spiego meglio.

Ho notato che un sacco di blogger finanziari ad alta potenza erano allarmati a causa dell’inflazione:

così ho deciso di creare una info-grafica che mettesse in evidenza il problema di cui avevano tanto interesse.

E ha funzionato alla GRANDE.

Nocciolo della questione: se si desideri che le persone influenti condividano i tuoi contenuti, è importante conoscere quali argomenti gli sono più a cuore.

 

FASE 3: CREARE DEI CONTENUTI SU QUELL’ARGOMENTO

 

Una volta che hai un argomento che interessa i tuoi influenzatori, è arrivato il tempo di rimboccarsi le maniche e scrivere dei contenuti a riguardo.

Ecco un esempio reale:

Qualche mese fa ho pubblicato un post chiamato 21 Tecniche di SEOda usare per generare più traffico nei motori di ricerca.

 

Il post ha avuto un successo enorme. Fino ad oggi ha generato più di 113.000 singoli visitatori dai motori di ricerca.

 

(Per non parlare delle nuove 2.136 sottoscrizioni e-mail)

Come riportava prima l’info-grafica, ho dovuto lavorare molto per far sì che questo post avesse successo (compresi i pulsanti di condivisione di cui mi occuperò tra un minuto).

Ma il post è andato bene soprattutto perché sono stati coperti gli argomenti che stanno a cuore agli influenzatori della mia nicchia. Per esempio, non ho potuto fare a meno di notare che sempre più blogger nello spazio SEO parlavano di collegamenti interrotti.

Così ho aggiunto al post alcuni collegamenti interrotti.

Anche se una buona parte del mio pubblico di destinazione non aveva mai sentito parlare della costruzione di collegamento interrotto, i miei influenzatori lo conoscevano.

Così gli ho dato il giusto risalto.

Nocciolo della questione: quando si crea il contenuto, devi fare appello alle persone influenti nella tua nicchia.

Una volta che avrai finito la prima bozza del suo sito web, sarà il momento per il passo più importante ….

 

FASE 4: INFINE, AGGIUNGI E CONDIVIDI GLI INNESCHI (È QUESTO L’INGREDIENTE SEGRETO)

Per mia esperienza, i contenuti possono avere o no successo se basati su un fattore:

Se il contenuto ha o meno un avviso di condivisione.

Cosa sono i pulsanti di condivisione?

Sono scientificamente supportati da principi psicologici che – quando incorporati nel contenuto – incoraggiano le persone a condividere un collegamento.

Inoltre, un avviso di condivisione potrebbe dare ai contenuti del sito web un “WOW!” Fattore che trasforma il traffico freddo in contatti e clienti.

Molti di questi principi sono stati scoperti dagli scienziati comportamentali come il Dr. Jonah Berger, il Dr. Katherine Lattaio e Jure Leskovec.

E hanno dimostrato in laboratorio quello che ho scoperto attraverso tentativi ed errori:

Quando si include un pulsante di condivisione nel contenuto, le persone sono significativamente più propense a collegarsi e a condividere.

Ad esempio:

Uno dei più potenti pulsanti di condivisione è la condivisione sociale.

La condivisione sociale è l’idea che condividiamo le cose che ci fanno fare bella figura. E questo pulsante di condivisione è la gran parte del motivo per cui l’abbassamento dollaro nell’info-grafica è andato così bene.

Sì, l’info-grafica è stata creata su un argomento caro ai blogger di finanza personale (inflazione).

Ma ancora più importante di quello, l’info-grafica ha confermato quello che si stava già dicendo: l’inflazione è un grosso problema.

Più precisamente, i miei contenuti sono sostenuti dai loro sostanziosi dati.

 

Ogni volta che un fattore di influenza viene condiviso la mia info-grafica viene condivisa anch’essa con il loro pubblico, è potenziato la loro condivisione sociale.

Così lo hanno condiviso. Ancora e ancora.

È stato anche incluso in Google News grazie ad un articolo su The Christian Post.

 

Tutto ciò perché ho strategicamente aggiunto il pulsante di condivisione sociale nel mio sito web.

Nocciolo della questione: inserisci pulsante di condivisione nel suo sito web per aumentare notevolmente le probabilità che genererà azioni, e a ritroso, il traffico.

 

Puoi Assolutamente Farlo!

Adesso, voglio che tu faccia una cosa:

Inizia con questo processo.

In particolare, voglio che lasci un commento che descriva gli influenzatori nella tua nicchia… e gli argomenti di cui tendono a parlare e condividere.

Come avete appena appreso, questo è il primo passo per aumentare il traffico.

 

Ad esempio:

Se si vendono integratori per gli atleti, il commento potrebbe essere di questo tipo:

Influenzatori: blog fitness e giornalisti che trattano la ricerca nutrizione.

Quindi, lasciate un commento e fatemi sapere cosa ne pensate.

Leggi anche

About Maria Aufiero 172 Articoli
Traduttrice Freelance dal 2013, appassionata di arte, cultura e scrittura

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*