Come respirano i pesci sott’ acqua? COMMENTA  

Come respirano i pesci sott’ acqua? COMMENTA  

I pesci respirano? Beh, sì, in un certo senso. I pesci non hanno polmoni. Non si può dire che i pesci respirano nello stesso modo degli esseri umani. Ma, proprio come quasi ogni animale sul nostro pianeta, i pesci hanno bisogno di ossigeno per sopravvivere.Come riescono a farlo sott’ acqua?

L’acqua in cui i pesci nuotano contiene una piccola quantità di ossigeno disciolto. Ricordate, la composizione chimica dell’acqua è di due molecole di idrogeno e una molecola di ossigeno. Ma, c’è solo circa 1/20th  di ossigeno nell’acqua che c’è nell’aria intorno a noi. Il pesce sfruttale tracce di ossigeno in acqua, utilizzando le branchie.

Per capire come il pesce compie questa impresa, abbiamo bisogno di osservare brevemente il suo sistema circolatorio. Il cuore di un pesce ha solo due camere, perché  pompa sangue solo in una direzione. Il sangue del pesce entra nel suo cuore attraverso una vena, ed esce attraverso una vena che porta alle branchie. Nelle branchie, i vasi sanguigni raccolgono ossigeno dall’acqua che passa attraverso le branchie. Il sangue ossigenato viene ora distribuito dalle arterie in tutto il corpo del pesce.


L’acqua che attraversa le branchie del pesce entra in realtà attraverso la bocca. Ciò verrà realizzato da diversi tipi di pesce in due modi. Il pesce può nuotare continuamente in avanti, ingoiando  boccone dopo boccone l’ acqua. Oppure, un sistema chiamato il “sistema doppia pompa” permette al pesce di ingoiare acqua anche se è fermo.


Il sangue povero di ossigeno nelle vene scorre attraverso i filamenti branchiali nella direzione opposta a quella dell’acqua che passa attraverso le branchie. L’acqua scorre all’indietro, mentre il flusso di sangue in avanti. Tale sistema di scambio in controcorrente aumenta la quantità di ossigeno che il sangue può assorbire dall’ acqua.

L'articolo prosegue subito dopo


Sappiamo tutti che se si lascia un pesce fuori dall’ acqua, soffoca per mancanza di ossigeno,non possono ottenere l’ossigeno per il loro sangue, perché i loro archi branchiali crollano, lasciando la superficie inadeguata per il verificarsi della diffusione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*