Come riparare un Nintendo Wii troppo rumoroso COMMENTA  

Come riparare un Nintendo Wii troppo rumoroso COMMENTA  


Quando un mio amico ha portato una copia di Super Smash Brothers per una partitina veloce la settimana scorsa, sono rimasto in qualche modo sorpreso. Il gioco andava alla perfezione, ma il Nintendo Wii era decisamente rumoroso – era più rumoroso della Xbox 360 di prima generazione e con questo ho detto tutto.


Ho avuto un bel po’ di problemi con i sistemi dei videogiochi, e questo non era tra i più gravi della lista, ma con il tempo mi ha incuriosito l’eventuale motivo per cui la Wii era così rumorosa e se per caso il rumore eccessivo stesse danneggiando il sistema. Un giorno, mi sono recato a casa del mio amico con una bomboletta di aria compressa e un cacciavite. Ecco una guida veloce per rendere più silenzioso il vostro Nintendo Wii con l’aiuto degli stessi strumenti.


Il Problema. Un Nintendo Wii diventa rumoroso quando qualcosa ostruisce la ventola del componente o quando questa sta lavorando più del normale per raffreddare il sistema. Questa può essere una cattiva notizia a lungo andare, perché quando un sistema di videogiochi non riesce a raffreddarsi, fino a raggiungere la temperatura normale, i componenti si surriscaldano, sciogliendo la lega e causando ogni sorta di problemi elettrici. La Wii del mio amico ha già manifestato una serie di problemi video e ho azzardato l’ipotesi che potesse, a causa del surriscaldamento, eventualmente guastarsi.


Fortunatamente, risolvere il problema è semplice: basta pulire le ventole. Potete prendere una bomboletta di aria compressa e spruzzarla sulle ventole del sistema, situate sul retro. Assicuratevi di tenere dritta la bomboletta, dal momento che questa rilascia una sostanza gelata dannosa, se tenuta capovolta.

L'articolo prosegue subito dopo


Non sempre fare questo è sufficiente, perché talvolta la polvere e altri agenti contaminanti sono penetrati in profondità nel sistema. Qualche volta, dovrete smontare la Wii, almeno parzialmente, ma facendo ciò la vostra garanzia verrà meno e, inoltre, si tratta anche di un processo un tantino complicato, perciò non provateci a meno che non siate disposti a correre il rischio.

Altri problemi. Dopo che la ventola della Wii è stata ripulita con l’aria compressa, dovrebbe essere molto più silenziosa. Se non dovesse esserlo, ci potrebbe essere un problema alla ventola. Sostituire la ventola è complesso e dovrebbe essere fatto presso un centro assistenza della Nintendo o in uno qualunque, a meno che non vi intendiate di saldature. E’ un procedimento abbastanza facile da visualizzare (una ventola rimossa e un’altra installata con lo stesso impianto), ma io non ho provato a farlo, perciò non sono in grado di aiutarvi caso mai decideste per il fai-da-te.

Il lettore della Wii può essere anch’esso parecchio rumoroso. Questo accade a causa di agenti contaminanti, di nuovo, ma per risolvere in maniera definitiva il problema, dovrete sostituire il drive del disco – un processo che vi costerà quanto portare il Nintendo in centro assistenza. Non prendete in considerazione questo, a meno che l’unità del disco non stia funzionando a dovere, e non provate a usare l’aria compressa. Potreste rovinare la taratura, il che causerebbe problemi operativi.

Ripulire la ventola della Wii dovrebbe risolvere la maggior parte dei problemi legati al rumore e dovrebbe garantire il funzionamento della Wii per anni. Se avete qualsiasi domanda a proposito del processo o se avete ulteriori suggerimenti per mantenere la Wii silenziosa, sentitevi liberi di commentare.

Leggi anche

matteo achilli
Tecnologia

Intervista a Matteo Achilli: Egomnia, startup e dubbi

Matteo Achilli è un imprenditore italiano di 25 anni che nel 2012 ha fondato Egomnia, una piattaforma per chi cerca e offre lavoro. Appena ventenne, si è conquistato la copertina di Panorama Economy, che lo ha battezzato l’ “Italian Zuckerberg”. A distanza di 5 anni la società non decolla, le polemiche invece spiccano il volo. Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*