Cosa significa rubentino

Juventus

Cosa significa rubentino

rubentino
rubentino

Il termine rubentino viene utilizzato nel gergo calcistico per indicare in termini offensivi un tifoso o simpatizzante Juventino. L'uso del termine è antico e veniva usato anche negli anni 90.

Cosa significa rubentino? Negli ultimi anni questo termine è entrato a far parte del nostro dizionario quotidiano. Ma chissà se tutti sanno cosa significa in realtà.

La parola rubentino

L’uso del termine è antico e veniva usato anche negli anni 90. La parola “rubentino” è ormai entrata a far parte del gergo calcistico e viene utilizzata dai non-Juventini per indicare in termini offensivi un tifoso o simpatizzante Juventino. Il termine riprende piede dopo lo scandalo di qualche anno fa, quando la Juve era diventata la squadra simbolo dell’inchiesta passata alla storia come Calciopoli. L’inchiesta arrivò persino a scomodare la cosiddetta “triade“, ovvero i tre più alti dirigenti Juventini considerati intoccabili da oltre un decennio. Nella fattispecie parliamo di Luciano Moggi (direttore generale), Antonio Giraudo (amministratore delegato) e Roberto Bettega (vicepresidente e consigliere d’amministrazione). In particolare fu inflitta una condanna molto pesante a Luciano Moggi ritenuto responsabile di aver dato vita a un vero e proprio sistema (in seguito denominato appunto “sistema Moggi“) che coinvolgeva anche i massimi esponenti degli organi arbitrali italiani nonché i vertici della F.I.G.C.

e del C.O.N.I. In particolare attraverso il coinvolgimento dei due storici designatori arbitrali Bergamo e Pairetto, che venivano contattati utilizzando schede telefoniche svizzere e dunque non intercettabili dalle procure italiane, Moggi aveva messo in atto una catena di corruzione che gli dava la possibilità di influire direttamente sulla designazione del direttore di gara praticamente di ogni singolo incontro italiano. Tale sistema era ormai talmente efficiente che altri dirigenti ascoltati nel corso delle varie inchieste dichiararono che per competere ad armi pari non ebbero altra scelta se non quella di entrare anch’essi in questo sistema di corruzione. I processi che riuscirono a scardinare questa struttura criminosa e antisportiva coinvolsero diverse procure e si conclusero di fatto con la squalifica a vita di Moggi e altri esponenti istituzionali del calcio italiano.

Le condanne alle società

Lo scandalo di Calciopoli sconvolse il calcio italiano. La società maggiormente colpita dalla giustizia sportiva fu proprio la Juventus, cui fu revocato il titolo di Campione d’Italia per la stagione 2004-2005.

Contemporaneamente non le fu assegnato neanche quello per il campionato in corso all’epoca dei fatti, ovvero quello 2005-2006, essendo una delle pene proprio la retrocessione in ultima posizione. Pesanti pene vennero poi inflitte anche ad altre squadre italiane di massimo livello come il Milan, la Lazio e la Fiorentina. A seguito di questa condanna la Juve retrocesse per la prima volta nella sua storia nel campionato cadetto, ovvero la serie B, dove militò nella stagione 2006-2007. Proprio a causa di questa retrocessione la squadra perse molte delle sue punte di diamante.

I mondiali del 2006

Nell’estate del 2006 l’Italia di Marcello Lippi si presentava ai campionati del mondo di Germania con il morale a terra proprio a causa delle vicende dell’inchiesta “Calciopoli” che avevano coinvolto le società di numerosi giocatori della “selezione azzurra”: primo fra tutti il capitano Cannavaro. Da mesi il calcio italiano era oggetto di denigrazione in campo internazionale e le previsioni dei bookmakers sulla nazionale italiana erano ai minimi storici.

Fu proprio puntando sullo spirito di rivalsa dei propri giocatori che Marcello Lippi portò in campo un gruppo coeso e quanto mai agguerrito che senza mai perdere neppure una partita, sconfisse una per una le formazioni più blasonate, annientando in semifinale con un secco due a zero anche i fortissimi padroni di casa della Germania (la squadra più titolata all’inizio della competizione) e per ultimo battendo in finale la Francia. Grazie alla vittoria della Coppa del Mondo tutto l’ambiente del calcio italiano poté tirare un sospiro di sollievo e il ricordo dei mesi bui di Calciopoli lasciò il posto all’euforia per una vittoria più volte sfiorata ma che mancava da oltre vent’anni.

L’aggettivo rubentino oggi

L’aggettivo rubentino è rimasto nello slang dei non-juventini, per dimostrare che, nonostante l’ondata di scandalo sia passata, la Juve vince solo grazie ai favori degli arbitri. Dagli anni di Calciopoli, 2006/2007, tante cose sono cambiate e la Juve continua a vincere ogni anno, nonostante le malelingue che continuano a chiamare Rubentus la squadra più forte d’Italia.

Per i veri tifosi, un pratico borsone della Juventus completo di tasche e scomparti e con gli stemmi ufficiali della squadra.

Piccolo e contenuto, il borsone è ideale per viaggi e per avere l’essenziale a portata di mano.

Pallone da calcio di qualità e robusto prodotto in casa Adidas. Adatto ai tifosi della squadra, il pallone è resistente e dotato del simbolo della squadra sul lato frontale, ideale sia come regalo che come oggetto da esposizione.

Palmarès della Juventus Football Club

63 trofei (record italiano)
52 trofei (primato):
  • Campionato italiano: 33 (1905, 1925-26, 1930-31, 1931-32, 1932-33, 1933-34, 1934-35, 1949-50, 1951-52, 1957-58, 1959-60, 1960-61, 1966-67, 1971-72, 1972-73, 1974-75, 1976-77, 1977-78, 1980-81, 1981-82, 1983-84, 1985-86, 1994-95, 1996-97, 1997-98, 2001-02, 2002-03, 2011-12, 2012-13, 2013-141905, 1925-26, 1930-31, 1931-32, 1932-33, 1933-34, 1934-35, 1949-50, 1951-52, 1957-58, 1959-60, 1960-61, 1966-67, 1971-72, 1972-73, 1974-75, 1976-77, 1977-78, 1980-81, 1981-8, 2014-15, 2015-16, 2016-17)
  • Coppa Italia: 12 (1937-38, 1941-42, 1958-59, 1959-60, 1964-65, 1978-79, 1982-83, 1989-90, 1994-95, 2014-15, 2015-16, 2016-17)
  • Supercoppa italiana: 7 (1995, 1997, 2002, 2003, 2012, 2013, 2015)

11 trofei:

  • Coppa Intercontinentale: 2 (1985, 1996)
  • Coppa dei Campioni/Champions League: 2 (1984-85, 1995-96)
  • Coppa delle Coppe: 1 (1983-84)
  • Coppa UEFA: 3 (1976-77, 1989-90, 1992-93)
  • Coppa Intertoto UEFA: 1 (1999)

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche