Cosa vedere a Villasimius COMMENTA  

Cosa vedere a Villasimius COMMENTA  

Il piccolo villaggio di pescatori di Carbonaria, rinominato Villasimius nel 1862, è stato trasformato in un piacevole e conosciuto resort. Parecchi siti evocano la storia dell’area: il Museo archeologico e la Fortezza Vecchia, che si pensa sia datato al XIV secolo. Molto belle e importanti sono le spiagge dell’isola: Cala Pisanu per le sue acque limpide, Porta Sa Ruxi per la sua sabbia bianca fine, Campu Longu e Campus per il surf e per il riposo, Punta Molentis, che offre barriere coralline e spiagge fantastiche.

Leggi anche: Prezzi biglietti Gianna Nannini 20 marzo 2016 Torino


Si può visitare il Parco Geo Marina che si trova nell’Isola dei Cavoli ed è di origine protetta e ben conservato.

Nel Museo di Villasimius si raccolgono, si conservano e si comunicano le conoscenze: è un punto di partenza per la ricerca e la scoperta, primo nucleo di un laboratorio territoriale che vuole interagire dinamicamente con le istituzioni di ricerca, le associazioni, gli studenti, gli appassionati, i turisti, e chiunque voglia scoprire le origini della nostra cultura.

Leggi anche: Che cos’è Majhong

Tra i servizi e le attività Tra i servizi e le attività svolte dalla Cooperativa Cuccureddus presso il Museo Archeologico, oltre al servizio di guida al museo, al BookShop e alla proposta di Itinerari Archeologici nel territorio di Villasimius, ci sono i Laboratori e i Progetti Didattici in collaborazione con le Scuole Elementari e Medie di Villasimius e della Provincia di Cagliari

Leggi anche

PRESEPE.
Guide

Presepe fai da te: consigli

A quale periodo risale il presepe? Cosa significa la parola "presepe"? Scopriamo insieme come allestire un presepe fai da te. "Presepe" è una parola latina che significa "luogo recintato" ed è il termine per definire la rappresentazione della nascita di Gesù Cristo nella mangiatoia, circondato da Giuseppe e maria, il bue e l'asinello, i pastori e i Re Magi. La scena della nascita di Gesù è chiamata anche "Natività". La rappresentazione della nascita di Gesù ha origini antichissime e la troviamo già nelle vecchie catacombe dove i primi Cristiani si nascondevano per scappare alle persecuzioni da parte degli imperatori romani Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*