Decolorazione capelli: chimica o naturale

Guide

Decolorazione capelli: chimica o naturale

Decolorazione capelli: chimica o naturale
Decolorazione capelli: chimica o naturale

Per eseguire una buona decolorazione dei capelli vi sono in commercio appositi prodotti chimici, ma esistono anche delle valide alternative naturali.

Se volete schiarire i capelli di alcuni toni o se volete tingerli con una tinta di un colore più chiaro rispetto al vostro, è necessario effettuare una decolorazione, il metodo tradizionale consiste nell’utilizzare un apposito decolorante in polvere miscelato all’acqua ossigenata. Sono prodotti che contengono vari agenti chimici e, in base al grado di schiarimento che si vuol raggiungere, bisogna usare dell’acqua ossigenata di più o meno volumi, per i capelli scuri conviene scegliere quella a 30 o 40 volumi, per capelli già chiari è sufficiente l’acqua ossigenata a 20 volumi. In alternativa alla tecnica standard è possibile seguire delle procedure differenti con elementi del tutto naturali, come la camomilla, il succo di limone e l’henné, ottenendo ugualmente buoni risultati.

La decolorazione rovina capelli?

Il processo di decolorazione consiste nell’ossidazione della melanina, ovvero nella distruzione di questa sostanza che è presente nel nostro organismo e che conferisce un certo colore ai capelli, tale intervento oltre ad agire sulla colorazione, modifica anche la struttura del capello rendendolo meno elastico e più fragile.

Una decolorazione fatta solo una volta ogni tanto non rovina la capigliatura, soprattutto se dopo averla schiarita si applicano delle creme e delle maschere ad effetto nutritivo e rinforzante, ma se si esagera e se si effettuano più decolorazioni a distanza ravvicinata, c’è il rischio di ritrovarsi con dei capelli secchi, sfibrati e che si spezzano facilmente. Meglio quindi non strafare e non cambiare il colore dei capelli troppo spesso.

Conviene fare decolorazione sui capelli tinti?

Con dei capelli già tinti la decolorazione risulta necessaria qualora vogliate un colore più chiaro, per evitare l’inconveniente che la nuova tintura non attecchisca su di una base più scura. Se da un biondo o da un castano chiaro si vuol passare ad un tono più deciso di castano o al nero, non serve decolorare la chioma, è sufficiente applicare la tinta per coprire completamente la vecchia colorazione. Per far diventare bionda una capigliatura tinta con un tonalità sul rosso, è opportuno decolorare i capelli di parecchi toni, in quanto il rosso è un colore difficile da eliminare e tende a riaffiorare sempre, in questo caso la sfumatura ideale dopo la decolorazione del rosso è il biondo caramello o il biondo miele.

Conviene fare decolorazione sui capelli neri?

Qualora abbiate i capelli neri e volete farli diventare di un altro colore, dovete necessariamente decolorali, sia se desiderate semplicemente schiarirli, sia se desiderate applicare una tintura più chiara.

Usando insieme al decolorante dell’acqua ossigenata a basso potere, con solo 20 volumi, ottenete una tonalità leggermente più schiarita, ossia sul castano, invece usando quella a 40 volumi è possibile raggiungere una tonalità di biondo, ma spesso bisogna ripetere il trattamento più volte e a distanza di giorni, specie se si sceglie un biondo platino. Lo schiarimento dal nero alle tonalità bionde è un processo che può risultare molto aggressivo, per cui è bene eseguirlo solo se si hanno dei capelli sani e resistenti, per non causare ulteriori danni.

Cos’è il decapaggio dei capelli?

Il decapaggio è un procedimento che consiste nello schiarire di alcuni toni una tinta, per modificare il colore o per eliminare sovraccarichi e riflessi non graditi. Si effettua solitamente solo su capelli che sono già colorati e trattati e consiste nell’aggiungere alla tintura dell’acqua ossigenata che, penetrando nella corteccia del capello, esplica il suo potere schiarente, dopo un tempo di posa di circa 30 minuti.

Nei negozi trovate vari prodotti per eseguire il decapaggio, arricchiti con oli nutritivi, per coccolare la capigliatura durante il trattamento e contenenti sostanze che non schiariscono il pigmento naturale dei capelli, ma solo la tinta artificiale.

Come fare decolorazione peli.

Nelle zone del corpo ove siano presenti dei peli superflui sottili, ma scuri e visibili, come ad esempio sul viso o sulle braccia, è possibile ricorrere alla decolorazione al posto della depilazione, specie se avete una pelle molto delicata e che si irrita facilmente dopo che vi siete depilate. Il metodo più semplice per far schiarire i peli è utilizzare dell’acqua ossigenata (a 40 volumi se sono molto scuri), che dovete strofinare sulla zona da trattare con un batuffolo di cotone. Dopo alcuni minuti di posa, sciacquate con abbondante acqua e quei brutti peli non saranno più visibili. L’altro sistema è scegliere degli appositi prodotti in crema, facilmente reperibili nei supermercati o nelle profumerie.

Come fare decolorazione naturale.

Se volete che i vostri capelli abbiamo un colore più chiaro rispetto a quello naturale, potete avvalervi di alcune sostanze vegetali che sono senz’altro meno aggressive delle soluzioni che contengono additivi chimici.

Una decolorazione naturale tra le più efficaci è quella a base di camomilla: bisogna preparare un infuso con 3 o 4 bustine di camomilla, versarlo sui capelli poco a poco, massaggiandoli e facendo attenzione a bagnare tutta la capigliatura in modo omogeneo se si vuole un effetto schiarente completo, oppure solo su alcune ciocche se si desidera realizzare dei colpi di sole. Dopodiché esponete i capelli al sole per una trentina di minuti, noterete che iniziano a schiarirsi, poi lavateli, asciugateli e sfoggiate la capigliatura che ora è più chiara e splendente del solito. Al posto della camomilla si può usare del succo di limone miscelato all’acqua, da spruzzare su tutti i capelli o su certe chiome oppure si può preparare una crema con polvere di hennè e acqua distillata, da lasciar riposare per 12 ore e da applicare direttamente sui capelli; per un risultato ottimale è necessaria una posa di circa 3 ore e la decolorazione sarà ben visibile dopo aver lavato e asciugato i capelli.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*