Ex gioeilliere uccide la moglie malata, poi si toglie la vita COMMENTA  

Ex gioeilliere uccide la moglie malata, poi si toglie la vita COMMENTA  

 

Paderno Dugnano (Milano)

Ha sparato alla moglie malata e poi si è tolto la vita. L’uomo, un ex gioielliere in pensione, è entrato in azione stamattina, alle 11.30. Ha raggiunto la clinica, dove la moglie era ricoverata, una residenza sanitaria per anziani dove si trovava da due mesi per un’ischemia cerebrale, e, una volta nella stanza della donna, ha estratto la pistola e le ha sparato due colpi di pistola al petto della moglie.

Poi ha rivolto l’arma contro se stesso, facendo fuoco alla tempia. È accaduto a Paderno Dugnano, nel Milanese. L’arma usata, , una ’38 special’, era da lui regolarmente detenuta dai tempi in cui faceva il gioielliere.

L’uomo era da tempo molto prostrato per le gravi condizioni della moglie, a cui era molto legato.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*