Perché far bollire i peperoni prima di cuocerli in forno

Come far bollire un peperone prima di cuocerlo in forno

Cucina

Come far bollire un peperone prima di cuocerlo in forno

peperoni

Poiché i tempi di cottura dei peperoni ripieni in forno sono di circa 30/40 minuti, un rimedio utile per ridurli è quello di farli bollire prima per poi poter preparare, in tempi brevi, piatti gustosi e saporiti con questo allegro e colorato ortaggio.

Il peperone è un ortaggio originario del Sud America, ma la cui coltivazione si è successivamente estesa in tutto il mondo. Ne esistono diverse varietà che si distinguono sia per il colore che per il sapore e la forma. Questo ortaggio, per i suoi colori caldi come il verde, il giallo e il rosso, è un tripudio di allegria e richiama l’estate, il sole e il calore. La sua coltivazione avviene prevalentemente in zone dal clima caldo e dal terreno fertile e la semina viene effettuata verso la fine di febbraio per poi raccogliere l’ortaggio in estate. Il suo sapore varia dal dolce, all’amaro, al piccante. Questo colorato ortaggio si presta alla preparazione di piatti gustosi e saporiti, pronti a soddisfare i gusti e le esigenze di tutti. Poiché la buccia e i semi interni lo rendono poco digeribile, è preferibile rimuoverli prima di consumarli.

Bollire i peperoni prima di infornarli

I peperoni, una volta cotti in forno, diventano dolci, morbidi e saporiti.

Ma, considerato che far cuocere in forno i peperoni fino a che diventano morbidi richiede tempo, è consigliabile farli bollire prima di infornarli, riducendo così il tempo di cottura in forno. Sbollentare prima i peperoni è utile soprattutto per la preparazione di peperoni ripieni in forno, che richiedono un maggior tempo di cottura. Vediamo tutti i passaggi per sbollentarli.

Istruzioni

  • Sciacquate bene i peperoni in modo tale da rimuovere ogni residuo di terra e togliete la parte superiore in modo da rimuovere i semi all’interno.
  • Potete lasciare interi i peperoni o tagliarli a metà a seconda della loro grandezza e della ricetta che vorrete preparare in forno.
  • Mettete i peperoni in una grossa pentola e ricopriteli totalmente d’acqua con sale, tenendoli premuti verso il basso con un cucchiaio, in modo tale che non galleggino.
  • Portate ad ebollizione e spegnete il fuoco dopo 5 minuti dall’ebollizione.
  • Togliete i peperoni dall’acqua bollente con una schiumarola e fateli scolare.
  • Cuoceteli in forno secondo la ricetta che intendete realizzare; in questo modo avrete ridotto a metà i tempi di cottura.
  • Se volte rimuovere la buccia dei peperoni, ricordatevi di metterli in un sacchetto di carta e farli raffreddare, in questo modo la pellicola che li ricopre si rimuoverà facilmente.

Ricette con i peperoni

Tra i piatti tipicamente meridionali preparati con il peperone, meritano una citazione la peperonata siciliana preparata in padella con peperoni, patate, cipolla e pangrattato a scelta; la caponata sempre siciliana; i peperoni ripieni con carne tritata o pangrattato, uova, formaggio grattugiato, cipolla soffritta, pinoli e uva passa e cotti al forno o in padella e i peperoni ripieni di riso e cotti in forno.

Come non citare poi le fajitas messicane, carne di manzo o pollo piccante accompagnata da peperoni o il gazpacho, una zuppa fredda spagnola (tipica dell’Andalusia). Questo solo per ricordare alcune delle ricette che si possono preparare con questo ortaggio estremamente versatile. Il peperone è ottimo anche da consumare crudo, tagliato a listarelle e condito con un pizzico di olio, sale e pepe o al naturale. Ottimo anche nelle ricche e colorate “insalatone” estive o nella bagna cauda o alla ratatouille. Il consiglio, quando acquistate i peperoni, è quello di controllare che siano freschi; per cui il frutto deve essere sodo ed avere il picciolo. Il peperone si conserva tranquillamente in frigorifero per circa 4/5 giorni.

Peperone e benessere

Il peperone non è solo un ortaggio ottimo da gustare in piatti colorati e saporiti, ma è anche un buon alleato per la nostra salute e il nostro benessere. Contiene infatti più vitamina C degli agrumi ed è inoltre ricco di vitamine A e B.

Il peperone rosso contiene beta-carotene. Nei peperoni troviamo anche sali minerali come potassio, ferro, calcio e magnesio. Questi ortaggi sono degli ottimi antiossidanti e, essendo anche ipocalorici, sono particolarmente consigliati nelle diete,

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche