Fernando 10 e Lode… e il Cavallino torna rampante!

Auto

Fernando 10 e Lode… e il Cavallino torna rampante!

Decisamente fenomenale. Non si vedeva una Ferrari così da molto, troppo tempo. Il debutto promettente all’esordio stagionale, portò di nuovo il sorriso sul volto di un’ormai quasi rassegnato Fernando Alonso. Tre anni di alti e bassi, una continuità mai raggiunta e un carisma che va oltre la sofferenza, per chi come lui, ha in mente solo la vittoria, non sono certo di grande aiuto per risollevare il morale. Al terzo tentativo però, tutto sembra essersi risolto. Un’esultanza liberatoria da quelle insinuazioni, che lo volevano lontano dal colore rosso, proprio quel rosso, che in Cina gli ha portato fortuna.

Alonso ha dimostrato ancora una volta di essere uno dei migliori piloti al mondo. Perché quando la macchina va, è tutta un’altra storia. Lo sa bene Vettel che di vetture all’altezza, se ne intende. Il campione del mondo in carica, a differenza del pilota spagnolo, non ha dovuto faticare molto per ottenere tre mondiali in bacheca.

E vedersi superare dal rivale più temibile, per ben due volte nella stessa gara, non dovrebbe di certo fargli piacere.

La vera novità di questo mondiale, è che la Ferrari sta tornando finalmente ad alti livelli. Migliori performance in qualifica, una diminuzione del degrado degli pneumatici e un’aerodinamica studiata nei minimi dettagli, fanno davvero ben sperare in un lieto fine. Troppo presto per discutere. Adesso la parola torna all’asfalto. Tra sette giorni si riparte in Bahrain, un’altra dura prova, prima della tournèe europea.

31 vittorie in carriera per lo spagnolo del cavallino, non bastano di certo per accontentare un Leone affamato di gloria. Il prossimo obbiettivo è Senna, a solo 10 lunghezze. A questo punto, la conquista al titolo iridato, può ricominciare.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*