Come guidare alle rotonde

Motori

Come guidare alle rotonde

come guidare alle rotonde

Le rotonde ormai fanno parte della nostra vita: sappiamo tutte le regole da rispettare? Vediamole insieme in questo articolo.

Le rotonde ormai sono un elemento molto diffuso che ha sostituito i semafori agli incroci; bisogna però sottolineare che molti automobilisti italiani hanno preso la patente quando queste non esistevano. Dunque è bene fare un po’ di chiarezza nella questione. Perché si sono diffuse le rotonde? Prima di tutto perché hanno dei costi di gestione minori. Secondo elemento ma non meno importante è che aiutano (o dovrebbero farlo) a prevenire e limitare gli incidenti stradali (le statistiche parlano di una diminuzione del 50% agli incroci). Altro aspetto è che consumano meno energia rispetto ai semafori.

Rotonde europee e all’italiana

Prima di andare ad analizzare come affrontare una rotonda, è opportuno fare una distinzione tra quelle cosiddette “all’italiana” e quelle europee. Nelle prime la precedenza ce l’ha chi entra nella rotonda e le auto che sono già all’interno devono facilitare l’ingresso. Prima di entrare, troveremo soltanto il cartello blu che segnala la rotonda senza quello del dare la precedenza. In quelle europee, le più diffuse, ha la precedenza chi si trova già all’interno della rotonda; di conseguenza chi vi entra deve dare la precedenza. Chiaramente troveremo sia il cartello della rotonda che quello relativo al dare la precedenza.

Rotonda a una corsia

Vediamo alcune situazioni davanti alle quali potremo trovarci. Se entriamo in una rotonda a una corsia, non appena vediamo il cartello che ce la segnala, accanto a quello di dare la precedenza, dobbiamo rallentare restando sotto i 30 km/h. Come detto poc’anzi, nelle rotonde europee, i veicoli all’interno delle stesse hanno la precedenza dunque, prima di entrare, dobbiamo guardare a sinistra e dare la precedenza, mantenendo la distanza di sicurezza; se non è presente alcun veicolo, possiamo entrare senza fermarsi.

Quando ci avviciniamo all’uscita, è importante utilizzare la freccia e segnalare agli altri automobilisti cosa stiamo facendo. Altro aspetto importante: quando usciamo dalla rotonda, dobbiamo dare la precedenza ai pedoni che attraversano e agli eventuali mezzi di soccorso. E’ opportuno ricordare che, all’interno della rotonda, bisogna evitare di fermarci o rallentare, a meno che non ci sia un pedone che attraversa la strada oppure un’ambulanza in transito. In merito a quest’ultimo punto, se stiamo per uscire, è bene farlo in fretta per agevolare il mezzo di soccorso.

Rotonda a due o più corsie

Se ci troviamo in una rotonda a due o più corsie, ricordiamoci di dare la precedenza ai mezzi che percorrono entrambe le corsie. Anche se prevediamo di girare a destra appena entrati nella corsia esterna della rotonda, se arriva un auto nella corsia di sinistra, la facciamo passare per evitare possibili incidenti. Infatti questa, anche se in modo scorretto, potrebbe cambiare corsia e scontrarsi con il nostro veicolo. Nelle rotonde a più corsie, è bene usare quella di sinistra se decidiamo di girare a sinistra, fare un’inversione a U o di andare dritto, altrimenti imbocchiamo la corsia di destra se vogliamo uscire a destra, facendo molta attenzione alla segnaletica relativa al cambio corsia. E’ altrettanto importante evitare il cambio corsia all’interno della rotonda.

Una nota particolare per chi transita in bicicletta: possiamo comportarci come se stessimo guidando un auto oppure possiamo usare il passaggio pedonale.

Per concludere:  evitare di girare a sinistra se usiamo la corsia di destra! E’ una delle manovre che causa maggiori incidenti. Dunque prudenza, sempre!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...