Inter, esonero di de Boer: 24 allenatori in 22 anni
Inter, esonero di de Boer: 24 allenatori in 22 anni
Calcio

Inter, esonero di de Boer: 24 allenatori in 22 anni

inter-frank-de-boer

Con l’esonero dell’olandese Frank de Boer, l’Inter si appresta a mettere sotto contratto un nuovo allenatore. Il 24 esimo degli ultimi 22 anni.

Per l’Inter è un momento difficile. Tre punti nelle ultime cinque partite, tredici gol fatti dall’inizio del campionato e quattordici subiti, tanti quanti i punti in classifica, dove i nerazzurri vivacchiano a fatica lasciandosi alle spalle solo Bologna, Sassuolo (penalizzato di tre punti), Pescara, Empoli, Palermo e Crotone.

Una situazione inaccettabile che ha indotto i vertici nerazzurri a prendere un provvedimento. Via de Boer e in arrivo, con ogni probabilità, Stefano Pioli. Dal 1994, anno in cui Massimo Moratti divenne presidente dell’Inter, sulla panchina nerazzurra si sono avvicendati 24 allenatori, più di uno all’anno. Nello stesso periodo, i cugini del Milan hanno avuto 19 allenatori, mentre la Juventus si è limitata a 11.

Più di un allenatore all’anno per l’Inter negli ultimi due decenni

Nel 1994 l’allenatore era Ottavio Bianchi, che nella stagione 96 – 97 fu sostituito da Luis Suarez prima e da Roy Hodgson poi.

Il tecnico inglese iniziò la stagione successiva, ma non la terminò, perché arrivò Luciano Castellini. Poi fu la volta di Luigi Simoni, cui successero Mircea Lucescu, di nuovo Luciano Castellini e di nuovo Roy Hodgson, tutti nella stagione 98 – 99.

Nel 2000 arrivò Marcello Lippi, ma durò un anno solo, perché arrivo Marco Tardelli. In seguito Hector Cuper (dal 2001 al 2003), esonerato per Corrado Verdelli, esonerato a sua volta per Alberto Zaccheroni.

Stabilità con Mancini e Mourinho

Dal 2004 al 2010 l’Inter ritrovò stabilità con Roberto Mancini e José Mourinho. Nel 2011 iniziò l’avventura di Rafa Benitez, ma la stagione fu portata a termine da Leonardo. Il campionato 2011 – 2012 vide tre gestioni diverse: Gian Piero Gasperini, Claudio Ranieri, Andrea Stramaccioni. Quest’ultimo iniziò e concluse anche la stagione successiva, ma nel 2013 arrivò Walter Mazzarri. Per lui un anno, poi l’esonero nel 2014 – 2015 con il ritorno di Roberto Mancini, confermato l’anno scorso e quest’anno, salvo le incomprensioni estive che hanno portato sulla panchina dell’Inter Frank de Boer.

Per lui, come si dice in questi casi, niente panettone.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche