Multe sui bus, contro l’evasione arriva Equitalia

Attualità

Multe sui bus, contro l’evasione arriva Equitalia

multe sui bus, contro l'evasione arriva equitalia

Multe sui bus e sui mezzi pubblici, arriva Equitalia. Al via un nuovo decreto legge per gli enti locali contro l’evasione.

Negli ultimi anni si sono intensificati i controlli contro l’evasione e contro il mancato acquisto di biglietti. Per viaggiare con i mezzi pubblici, o con i treni regionali, per lavoro, è necessario munirsi di biglietto, da obliterare al momento della corsa.

La lotta per gli evasori e di coloro che non pagano il biglietto per usufruire dei servizi dei trasporti pubblici, sta migliorando. Prima le multe effettuate dai controllori potevano essere tranquillamente archiviate. Una volta superata la data di scadenza della stessa, non era più necessario pagare.

Da oggi verrà approvata una nuova legge, secondo la quale, in base al nuovo decreto legge degli enti locali (133/2016), approvato dal governo, le multe verranno segnalate direttamente a Equitalia, almeno fino alla fine di dicembre 2016.

Quindi, non solo Trenitalia, che già usufriuva del lavoro di Equitalia, ma anche altre aziende di trasporti pubblici potranno usufruire dei servizi proposti da Equitalia.

Per la riscossione delle multe, in casi di grave evasione, sarà la stessa Equitalia a provvedere alla riscossione del pagamento.

Il denaro potrà essere preso direttamente dallo stipendio dell’evasore, o pensione o dal conto corrente.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche