Paola Caruso paralizzata: La naufraga racconta del suo terribile passato COMMENTA  

Paola Caruso paralizzata: La naufraga racconta del suo terribile passato COMMENTA  

Paola Caruso fa delle dichiarazioni shock sul suo passato raccontando di un episodio che le ha cambiato la vita, in confidenza con gli altri naufraghi. La vediamo sempre abbastanza esuberante e piena di vita, eppure Paola Caruso ha svelato al resto dei naufraghi dei retroscena drammatici della sua esistenza di cui non eravamo a conoscenza. La bella Bonas infatti, ha raccontato di un incidente che ha avuto da piccola che l’aveva lasciata in gravissime condizioni. Ad undici anni una brutta caduta da cavallo le aveva portato conseguenze terribili, era rimasta totalmente paralizzata dall’ombelico in giù. Paola racconta che nel momento in cui si era trovata in ospedale, il medico aveva provato a testare la sensibilità della ragazzina toccandola con la punta di un fil di ferro ardente. La Bonas ricorda di non aver sentito nulla e che quindi il responso del medico era stato agghiacciante, rischiava una paralisi permanente.


La bambina allora è stata ricoverata ed è rimasta immobile per otto mesi, nella speranza che il corpo riuscisse a riassestarsi. E per fortuna così è stato! Oltre alla frattura del bacino il rischio era maggiore era dovuto alla presenza di un ematoma a livello spinale, ma grazie al periodo passato totalmente immobile il corpo è riuscito a riassorbire il liquido e il pericolo della paralisi è passato.

Non senza sacrifici, infatti oltre al periodo a letto la Caruso ha dovuto aggiungere anche 6 mesi in riabilitazione. Tutto bene quel che finisce bene, ed oggi la Bonas porta ancora il segno di quella puntura fatta dal medico, che ogni giorno le ricorda la sua estrema fortuna.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*