Pedopornografia, scoperto mercato illegale sul web COMMENTA  

Pedopornografia, scoperto mercato illegale sul web COMMENTA  

L’illecito corre sul web. La Polizia di Stato, in collaborazione con Europol e con il coordinamento della Dda di Roma, ha concluso una complicata indagine che ha portato alla scoperta di un mercato illecito in cui le comunità pedofile si scambiavano informazioni e materiale sempre aggiornato. Insomma si trattava di un vero e proprio “market place” dell’illecito, in cui convogliavano attività illecite di ogni tipo.


La pedopornografia utilizza il cosiddetto “deep web”, quello che non viene segnalato da alcun motore di ricerca e che consente alla cyber criminalità di gestire voluminosi giri di affari.

Il market place tra i più gettonati per i traffici illeciti si chiama “Babylon”, ed è gestito da un italiano. Tra i traffici vi è anche quello della droga.

Il sequestro dei “portafogli virtuali” consentirà di effettuare una ricostruzione fedele dell’ingente volume di affari in questione.

Leggi anche

1 Trackback & Pingback

  1. Pedopornografia, scoperto mercato illegale sul web | Ultime Notizie Blog

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*