Quando nasce il Giro d’Italia COMMENTA  

Quando nasce il Giro d’Italia COMMENTA  

Il Giro d’Italia nasce nel 1896 quando nasce la Gazzetta dello Sport.
Al nome della rivista è legato Armando Cougnet, giornalista e ciclista, che negli anni matura la convinzione che anche in Italia si debba organizzare un grande evento sportivo al pari di ciò che in Francia è in grado di fare e suscitare il Tour.

Una corsa popolare, uno sport di massa: il ciclismo è perfetto per attirare il pubblico, la bicicletta è usata comunemente da tutti per spostarsi, perché non creare un avvenimento che leghi tutta la Penisola?
Ecco quindi che nel 1909 prende il via la I^ edizione del Giro Ciclistico d’Italia, dove la Gazzetta anticipa come idea il Corriere della sera che, sullo slancio di un riuscito Giro automobilistico, pensa (ma troppo tardi) di farne uno con le biciclette da corsa.

Il primo Giro d’Italia parte il 13 Maggio 1909, ad un’ora mostruosa: h02.53 del mattino da Milano.
Le tappe da percorrere sono 8, rigorosamente su strade bianche….per un totale di 2448 Km.

I partecipanti, schedati tramite una foto per non incorrere in imbrogli vari, sono 127…ma solo 49 concluderanno la prova, rigorosamente a Milano.
Il montepremi della corsa d’esordio del Giro d’Italia è di 25000 Lire.

L'articolo prosegue subito dopo

Luigi Gianna, il vincitore della corsa rosa, ne guadagna 5.325 e l’ultimo arrivato- l’eroica maglia nera- guadagnava 300 Lire.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*