Valentino Rossi: la rabbia della sua ragazza Linda Morselli COMMENTA  

Valentino Rossi: la rabbia della sua ragazza Linda Morselli COMMENTA  

Non si è spenta ancora l’eco mediatica sulla sconfitta in pista di Valentino Rossi, la cui velleità di diventare ancora una volta campione del mondo, si è andata ad infrangere contro il ‘biscottone’ partorito dalla premiata ditta Lorenzo-Marquez.

Anche la giovane girlfriend di Valentino Rossi, non ha voluto fare mancare la propria opinione su quanto accaduto nel circuito di Valencia.

Lei si chiama Linda Morselli, ed è una delle donne più invidiate d’Italia.

Giovane, bella ed innamorata follemente di Valentino Rossi, che sul proprio profilo twitter ha postato una foto che ritrae la sua mano intrecciata a quella del pilota, come per simboleggiare la sua vicinanza in questo momento difficile per il suo uomo.

Che schifo, hanno fatto schifo’ è il commento laconico di Linda Morselli sul proprio profilo twitter.

Una frase che racchiude tutta la rabbia degli appassionati italiani, che domenica sono rimasti incollati davanti al televisore nella speranza che il proprio beniamino potesse ribaltare un esito che appariva già scontato alla vigilia, dopo la decisione della federazione di fare partire Valentino Rossi all’ultimo posto nella graduatoria.

L'articolo prosegue subito dopo

Il rispetto di Lorenzo per il dolore di Rossi

Lo stesso Jorge Lorenzo, che ha ammesso di essere stato agevolato dal connazionale Marquez, non si è tirato indietro nell’ammettere ‘il biscotto’ riconoscendo che anche lui, al posto di Valentino, avrebbe reagito allo stesso modo.

‘Quella del biscotto e’ un’opinione che lui ha – ha dichiarato Lorenzo – bisogna rispettarla. Perché se tu fossi Valentino Rossi in quel momento, come se io fossi Valentino Rossi in quel momento, dopo aver perso una grande opportunità di essere campione, avresti reagito nelle stessa maniera. Lui, come grande campione quale è, per le circostanze e l’esperienza di quello che ha vissuto, ha espresso la sua opinione sinceramente’.

Lorenzo comunque non ha voluto fare mancare le parole di entusiasmo per il risultato conseguito: ‘Non poteva finire in maniera più emozionante. Ho vinto tre titoli gareggiando con i tre piloti che per me sono i migliori del secolo: Valentino, Stoner e Marquez, appartenenti a tre generazioni diverse. Questo posso dirlo con orgoglio’.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*