Vanessa Ferrari: anniversario dell’oro dei record COMMENTA  

Vanessa Ferrari: anniversario dell’oro dei record COMMENTA  

Dieci anni fa, quando non ne aveva ancora compiuti 16, la ginnasta italiana Vanessa Ferrari, nata ad Orzinuovi in provincia di Brescia il 10 novembre 1990, è stata la prima ginnasta azzurra a conquistare una medaglia d’oro ai Campionati Mondiali di Ginnastica Artistica nel concorso generale individuale – che valuta la gara nel corpo libero, nella trave, nel volteggio e nelle parallele asimmetriche -,  disputatosi nella NRGi Arena (il palazzo dello sport) di Aarhus, in Danimarca, dal 13 al 21 ottobre 2006.

Una vittoria storica quella di Vanessa, che con suoi 61,025 punti ottenuti, è attualmente considerata la migliore ginnasta italiana di sempre – è stata anche ritenuta la “Miglior ginnasta femminile” agli Oscar della Ginnastica consegnati sempre nello stesso anno –; una vittoria la sua, per la quale il 23 ottobre, a Roma,  il CONI (Comitato Olimpico Nazionale Italiano) l’ha insignita del Collare d’Oro al merito sportivo, la massima onorificenza che dal 1996 l’organizzazione può conferire o ad un atleta italiano che abbia conseguito risultati o titoli stabiliti dalla sua giunta come la vittoria in prove olimpiche e campionati del mondo, o a un dirigente sportivo attivo da oltre 40 anni nello sport nazionale e che abbia ottenuto la Stella d’Oro al merito sportivo, oppure ancora alla società sportiva costituita da almeno 100 anni che si sia già aggiudicata la Stella d’Oro (al merito sportivo).

Il riconoscimento dell’onorificenza del Collare d’Oro, ricevuto da Vanessa Ferrari, si può ottenere una sola volta nella vita e se capita che qualche atleta – dirigente sportivo o società – lo meriti una seconda, gli viene conferito il diploma d’onore, costituito da una targa su cui è riprodotto il collare d’oro.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*