Ventilatore da tavolo: quale scegliere tra le diverse marche

Casa

Ventilatore da tavolo: quale scegliere tra le diverse marche

Ventilatore da tavolo

I ventilatori sono uno dei principali accessori per rinfrescare gli ambienti. Ecco le diverse marche tra cui scegliere il proprio ventilatore da tavolo.

In questo articolo parleremo di un oggetto particolarmente utile in un certo periodo dell’anno: il ventilatore da tavolo. Oramai al giorno d’oggi c’è chi fornisce la propria casa di condizionatori d’aria che grazie al loro meccanismo elettronico regalano quella preziosa brezza fresca tanto agognata durante i mesi estivi. Un semplice ventilatore che smuove solamente l’aria grazie a due pale messe in croce a confronto risulta un oggetto obsoleto e passato. Alcuni funzionano anche per il riscaldamento di interni. Qui possiamo leggere le principali differenze tra condizionatore e ventilatore.

I ventilatori esistono in molte forme e dimensioni. Una prima differenziazione si può fare già a seconda del modo in cui smuovono l’aria, cioè partendo da un punto di vista prettamente meccanico. In ambito domestico, non c’è assolutamente bisogno di sapere che un ventilatore centrifugo aspira gas da una determinata direzione per poi distribuirlo in un’altra. Oppure invece che i ventilatori tangenziali aspirano e mandano l’aria in un altro modo.

A casa, l’unica cosa che ci interessa quando azioniamo un ventilatore è che smuova l’aria per rinfrescare l’ambiente.

Un tipico esempio di ventilatore ad uso domestico è il classico ventilatore da montare sul soffitto. E qui possiamo avere una classifica delle migliori marche. Da non confondere con il ventilatore da parete, che viene installato appunto su una parete della casa. Altri modelli molto utilizzati sono quelli mobili provvisti di sostegno da sistemarsi comodamente proprio davanti al corpo. Poi i ventilatori con molletta che si possono agganciare ad un tavolo o a qualunque superficie. Negli ultimi anni vanno molto di moda anche i ventilatori per computer portatili. Si sistemano al di sotto dell’apparecchio e si alimentano autonomamente, quando il computer è acceso grazie alla presa USB.

Un altro modello di ventilatore portatile che probabilmente viene utilizzato maggiormente da turisti è quel piccolo ventilatore da tener comodamente in mano per rinfrescarsi il viso.

Alcuni vengono dotati anche di spruzzino per l’acqua per rendere l’esperienza ancora più rinfrescante. Oggi parleremo nel dettaglio del ventilatore da tavolo. Un modello sicuramente non di raffinata tecnologia ma utile senz’altro per chi non può permettersi di installarne sui muri o sul soffitto. In quasi ogni casa oramai, questi dispositivi rimangono comunque uno dei principali accessori per rinfrescare gli ambienti interni. Online se ne trovano veramente di tutti i tipi e design. Ecco le diverse marche tra cui scegliere.

Ventilatore da tavolo SIMBR

Partiamo con un modello di facilissima installazione. Il ventilatore SIMBR si collega direttamente ad una presa USB in modo da poter avere del fresco in ufficio a discapito del computer che si surriscalda. Questo modello è portatile: grazie alle sue dimensioni ridotte, 15 centimetri in altezza e larghezza, si può portare anche in macchina, per esempio, è collegarlo alla presa USB della radio. È fornito di un sostegno di appoggio per sistemarlo su un tavolo. È dotato di un sistema di oscillazione che permette di ruotare il ventilatore fino a 360 gradi. Inoltre le oscillazioni della ventola sono silenziose: producono rumore che non supera i 30 decibel. Nella confezione è inclusa la certificazione SGS: un servizio conosciuto a livello nazionale e internazionale che garantisce standard e prestazioni elevate e certificate.

Ventilatore da tavolo CSL-Computer

Tra i più venduti online c’è anche il modello della CSL-Computer. Anche questo ventilatore si alimenta attraverso collegamento USB. Il cavo è lungo 1,2 metri. Ciò permette una certa libertà di movimento tra il ventilatore stesso e l’apparecchio al quale è collegato. Ventola rotabile intorno al pratico supporto da posizionare su tavolo o sostegni orizzontali. Disponibile in colore nero, rosso e bianco. La CSL-Computer è un’azienda tedesca con sede ad Hannover. Specializzata in computer e accessori, è sul mercato da più di 10 anni.

OXOQO mini ventilatore a USB

Tra i modelli di ventilatore a USB, segnaliamo anche il prodotto della Oxoqo. Questo ventilatore si caratterizza per le dimensioni ancora più ridotte e portatili che non superano un’area di 15 centimetri. Si può trasportare comodamente nello zaino. Nonostante le dimensioni, il ventilatore Oxoqo è dotato di numerose funzioni. 3 modalità in cui regolare la velocità delle pale. Alimentazione anche a batteria che si può ricaricare. La carica dura fino a 7 ore. Modello dotato sulla superficie superiore anche di “orecchie” che fanno da luce di sicurezza notturna.

Ventilatore da tavolo Tristar

Cominciamo ora a vedere qualche modello di ventilatore da tavolo invece. Forse sono meno versatili dei precedenti ma si prestano bene in caso di pranzi affollati in casa durante l’estate. Questo modello della Tristar è uno dei più semplici. Il prezzo è anche abbordabile. Potenza 20 W. Caratterizzato dalla tipica base circolare sulla quale sono presenti i tasti di accensione e di velocità, il ventilatore vero e proprio si erge un un tronco movibile. La direzione del getto d’aria è modificabile.

Ventilatore Argoclima

Anche il modello dell’Argoclima si adatta a qualsiasi presa di corrente. Questo ventilatore da tavolo ha la potenza di 50 W ed è regolabile fino a 3 velocità. Assemblato con 5 pale da 30 centimetri l’una che sono ricoperta da un box di protezione. Quindi non c’è pericolo per chi ha interesse ad introdurre dita e cose simili. Il box di sicurezza è reticolato su entrambi i lati. Ciò significa che l’aria circola in entrambe le direzioni, ottimizzando la freschezza. È dotato di una pratica maniglia sull’arcata superiore in modo da poterlo trasportare facilmente da una stanza all’altra.

Vinco ventilatore da tavolo

Il ventilatore da tavolo della Vinco è molto somigliante al modello precedente. 5 pale lunghe 30 centimetri, ricoperte da una grata di sicurezza su entrambi i lati, manovelle per deciderne la velocità. Il prezzo è leggermente inferiore.

Ventilatore Brandson

Nuovo e affascinante il design del ventilatore da tavolo della Brandson. Nonostante il ventilatore sia montato con sole due pale da 25 centimetri ciascuna, vi sono ben due parti in cui l’apparecchio può oscillare. Una alla base per permettere il movimento da destra a sinistra e l’altra nella cassa del ventilatore vero e proprio che permette un’oscillazione fino a 80 gradi. Questa tecnica di doppio movimento permette una maggiore aerazione negli ambienti. Il ventilatore Brandson è dotato inoltre di un’altra caratteristica innovativa per aumentarne il comfort: la sua base di forma rettangolare è corredata di un adesivo per attaccare l’apparecchio alla parete.

Rowenta ventilatore a torre da tavolo

Questo ventilatore da tavolo della Rowenta è da tavolo, nonostante quasi 50 centimetri di altezza. Infatti è un ventilatore denominato a torre che si sviluppa in altezza. Questo è un design molto pratico per angoli e zone salva spazio. Le velocità di ventilazione sono 3, regolabili e programmabili. Sulla superficie superiore del ventilatore si ha il tastierino dei comandi dettagliato con immagini illustrative. Si possono programmare fino a 4 ore di ventilazione senza che l’apparecchio si spenga. Naturalmente dotato di sistema di oscillazione e di un vano vuoto per la presa. La spesa è maggiore rispetto agli altri modelli ma del resto la marca tedesca Rowenta è nota in tutto il mondo e attiva fin dall’inizio del secolo scorso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche