Videosorveglianza fai da te: istruzioni base e quanto si risparmia

Guide

Videosorveglianza fai da te: istruzioni base e quanto si risparmia

videosorveglianza

Volete cimentarvi con l’installazione di un sistema di videosorveglianza messo a punto da voi? Ecco le procedure base.

Costruire un sistema di videosorveglianza fai da te per la propria abitazione non è, in teoria, operazione particolarmente agevole; ma non è neanche quell’impervia montagna da scalare che molti pensano. Sono necessarie non più di qualche rudimentale nozione di tecnologia e un minimo di manualità. In rete, poi, sono presenti tutorial sufficientemente dettagliati. In questa sede, cercheremo di definire i procedimenti base per creare un vero e proprio impianto di videosorveglianza fai da te.
Innanzitutto, bisogna scegliere la tecnologia. Per quanto esistano tuttora degli ottimi impianti di videosorveglianza completamente o parzialmente analogici, per realizzarne uno autarchicamente conviene ricorrere ai sistemi IP: non prevedono cablature – sono totalmente wireless – e soprattutto offrono una protezione notevolmente migliore. Quindi procurarsi i seguenti materiali e dispositivi: videoregistratore con un numero di canali pari al numero di telecamere installate, hard disk, telecamere, cavetteria (per connessione tra i device e per alimentazione), alimentatori, cavo di rete, monitor o televisori, gruppo di continuità o UPS. Non dimenticare di procurarsi anche un cartello che rivela la presenza di videosorveglianza, obbligatorio per legge. Quindi si procede con l’installazione delle telecamere e il collegamento ai relativi alimentatori. In una stanza protetta della casa, si installeranno il monitor e il videoregistratore, quest’ultimo collegato sia allo stesso monitor che, via w-fi, alle telecamere; a monte di tutto, il gruppo UPS, che proteggerà l’intero impianto da sbalzi di corrente. Collegare il cavo di rete alla rete domestica per poter controllare il sistema di videosorveglianza anche da remoto, infine configurare il tutto.
Per quanto riguarda i prezzi, malgrado vi sia in giro chi garantisce l’installazione di un sistema di videosorveglianza fai da te a cifre ridicole, per un lavoro accurato, realizzato con strumenti e materiali di qualità, non si scenderà mai sotto i 200 euro per una casa di medie dimensioni (inferiore a 100 metri quadrati di superficie). Sempre meglio dei 600, 1.000 o anche più euro richiesti per l’installazione di un sistema professionale (comunque consigliato).

Se avete intenzione di acquistare una telecamera esterna da utilizzare tramite Wi-Fi comodamente con il vostro smartphone, vi proponiamo questa vantagiosissima offerta. La HiKam A7, oltre ad essere il prodotto più venduto sul mercato della videosorveglianza fai da te, presenta un prezzo super competitivo. Inoltre è dotata di lente ottica in HD e infrarossi integrati per la visione notturna.

Non aspettate oltre, rendete più sicura la vostra casa. Approfittatene!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Loading...