×

Aereo antincendio si schianta in Turchia: morti tutti gli occupanti

Aereo antincendio si schianta in Turchia: morti tutti gli otto occupanti del Be-200 che pare fosse impegnato in una manovra di atterraggio

Un'immagine del velivolo schiantato

Un aereo antincendio si schianta nella provincia meridionale di Kahramanmara in Turchia: morti tutti gli otto membri dell’equiaggio dopo un terribile impatto al suolo mentre il velivolo era impegnato nelle operazioni di spegnimento dei roghi che stanno interessando la Turchia da ormai due settimane.

Secondo le informazioni dei media l’aereo operava a servizio della Direzione Generale Forestale ed era stato messo a disposizione del governo di Ankara dalla Russia, che aveva anche inviato cinque operatori militari finiti anch’essi nel novero delle vittime. 

Un Be-200, aereo antincendio si schianta in Turchia: radar vuoti e allerma a terra

Le cause oggettive dell’incidente non sono ancora note e in sincrono con i soccorsi, purtroppo inutili, sono partite le operazioni peritali per risalire al perché di quella tragedia dei cieli.

Pare che il velivolo, un aereo anfibio russo del tipo Be-200 con mansioni e caratteristiche simili a quelle del Canadair e capace di trasportare 12 tonnellate di acqua, avesse cessato all’improvviso i contatti radio e di emettere una traccia radar mentre stava operando sopra un gigantesco incendio boschivo. Dopo nemmeno un’ora e mezzo la tragica verità era stata rilevata da alcuni operatori a terra presenti nel quadrante interessato ed allertati. 

L’annuncio del governatore: un aereo antincendio si schianta in Turchia

A dare l’annuncio all’agenzia Anadolu aveva provveduto il governatore della regione, Omer Coskun. Le squadre di ricerca e soccorso si sono messe in azione subito e, nelle stesse ore in cui l’autorità settoriale turca dava l’annuncio, una nota omologa del Ministero della Difesa russo faceva la stessa cosa, spiegando che il velivolo si era schiantato durante una manovra di atterraggio nella zona adiacente alla provincia russa di Adana e confermando la morte dei cinque militari russi e dei tre operatori turchi presenti a bordo. 

Commissione russa e condoglianze di Putin ad Erdogan per l’aereo antincendio schiantato in Turchia

In queste ore si è formata ed è atterrata sul luogo del disastro una commissione speciale della Difesa di Mosca e di funzionari dell’ambasciata russa ad Ankara. Il velivolo era in servizio nei cieli turchi dall’8 luglio. Dal canto suo il ministro degli Esteri turco Cavusoglu si è detto “profondamente rattristato per la perdita dell’equipaggio turco e russo nel tragico incidente aereo. I loro eroici sacrifici non saranno dimenticati”. E Vladimir Putin in persona ha inviato un telegramma di condoglianze al suo omologo Recep Erdogan.

Contents.media
Ultima ora