Auto ad alta velocità contro la folla, arrestato l'autista
Auto ad alta velocità contro la folla, arrestato l’autista
Esteri

Auto ad alta velocità contro la folla, arrestato l’autista

incidente cina

Il fatto è accaduto nella città di Chengdu, in Cina. Non ci sono state vittime.

Un uomo di 62 anni è stato arrestato dopo aver investito più motociclisti in una strada trafficata. L’incidente è avvenuto domenica 13 maggio nella città cinese di Chengdu, situata nella zona sud occidentale del paese. Tre persone sono state trasportate in ospedale; hanno riportato lievi ferite e non sono fortunatamente in pericolo di vita. L’autista fermato dalla polizia è noto solo con il cognome, Yao ed è residente a Suining, città-prefettura della Cina nella provincia del Sichuan. Non sono state ancora rese note le ragioni alla base del suo gesto.

La folle corsa

Un video ha ripreso l’intera scena e mostra un SUV bianco Mitsubishi che per pochissimi secondi corre, già ad avanzata velocità, prima in cerchio, quasi intorno a se stesso; la situazione è pericolosa: Rammin East Road- la via dove è accaduto il fatto- è molto frequentata anche da pedoni nelle ore di punta. Diversi vigili urbani, addetti di solito alla semplice gestione del traffico, tentano di bloccare l’auto che sembra una scheggia impazzita ma invano.

All’improvviso l’autista accelera e urta volontariamente alcuni ciclisti e motociclisti fermi a un semaforo rosso. L’auto ha una battuta d’arresto, dovuta all’impatto con gli altri veicoli; quali siano le cause, il momento è propizio e viene sfruttato. Un uomo, che dal video sembra essere un cittadino ‘qualsiasi’ e non un membro delle forze dell’ordine, apre la portiera del SUV e tenta di far uscire l’autista con la forza. Le persone intorno, pur scosse e spaventate, intervengono. Alla fine, riescono nel loro intento. Il 62enne ha quasi rischiato il linciaggio: diverse persone lo colpiscono. L’intervento della polizia aiuta a portare la calma dopo una manciata di secondi.

incidente cina 2

Un precedente simile

Solo pochi mesi fa, nel febbraio di quest’anno, un incidente con alcune caratteristiche analoghe ha provocato diciotto feriti. Questo è il bilancio del sinistro che ha visto coinvolto un furgone che, prendendo fuoco nel mezzo di Shangai, si è letteralmente buttato sui pedoni. Le forze dell’ordine, dopo le prime verifiche, sono riuscite a ricostruire la dinamica dei fatti. L’incidente è stato provocato dall’autista del furgone, un 40enne; l’uomo è un fumatore e proprio la sigaretta è stata fatale nel causare l’incendio scoppiato nel veicolo, che trasporta forse illegalmente sostanze altamente infiammabili. La polizia ha analizzato le immagini di video sorveglianza e ha ascoltato i racconti dei testimoni oculari. Il furgone imbocca velocemente la strada in senso contrario, mentre la parte posteriore del mezzo inizia ad andare a fuoco, scontrandosi con diversi pedoni che aspettano di poter attraversare l’incrocio. Le autorità di Shangai hanno inoltre dichiarato che il guidatore è stato ricoverato in ospedale, dopo essere stato fermato dalla polizia, e ha ferito diciotto persone, delle quali tre in modo grave.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche