×

Bankitalia lancia l’allarme: “Il 60% delle famiglie fatica ad arrivare a fine mese”

Secondo un'indagine effettuata da Bankitalia circa il 60% delle famiglie ha difficoltà ad arrivare a fine mese: il 10% in più rispetto al periodo pre Covid.

bankitalia famiglie

La crisi economia scatenata dal Covid continua ad attanagliare le famiglie italiane, che per circa il 60% faticano ad arrivare alla fine del mese secondo un’indagine effettuata da Bankitalia. Nell’analisi viene inoltre sottolineato che si tratta di un dato superiore di almeno dieci punti percentuali a quanto rilevato nel perioro immediatamente precedente alla pandemia; segno che l’emergenza sanitaria continua a essere determinante sul lato economico anche a quasi un anno e mezzo dal suo inizio.

Sempre secondo il report della Banca d’Italia inoltre, i maggiori disagi vengono registrati in quei nuclei famigliari in cui il capofamiglia è un lavoratore autonomo.

L’allarme di Bankitalia: “il 60% delle famiglie fatica ad arrivare a fine mese”

Nell’indagine si legge inoltre come un quarto delle famiglie italiane stia pensando di ridurre i propri consumi non durevoli nei prossimi tre mesi, seguendo un trend che continua dall’inizio dell’emergenza sanitaria.

Per quanto riguarda i comportamenti di consumo delle famiglie, infatti, oltre l’80% dichiara di aver ridotto le spese per servizi di alberghi, bar e ristoranti e di aver inoltre diminuito gli acquisti di capi d’abbigliamento rispetto al periodo precedente la pandemia. A questo si aggiunge infine una quota pari a due terzi del campione che riporta una spesa più bassa per i servizi di cura della persona. 

Bankitalia sulle minori disponibilità economiche delle famiglie

Analizzando il dato delle famiglie che arrivano con difficoltà alla fine del mese, emerge inoltre come la contrazione dipenda in prevalenza dalle minori disponibilità economiche di queste ultime.

Si tratta di una flessione della spesa che sarebbe più pronunciata per quei nuclei dove c’è stata una diminuzione del reddito tra i mesi di gennaio e febbraio e che hanno dunque maggiori difficoltà ad affrontare le spese mensili. La flessione della spesa riguarda però anche una parte di coloro che si invece aspettano un incremento di reddito nel 2021.

Bankitalia e il pessimismo generale delle famiglie

Dall’indagine emrge infine il pessimismo generale che contraddistingue le famiglie italiane in questo periodo storico, con soltanto il 16% di queste che crede che l’emergenza sanitaria possa essere superata nel corso dell’anno in corso. Un terzo di queste infatti ritiene più plausibile un superamento della crisi almeno fino al 2023.

Quasi il 70% delle famiglie prevede poi per il 2021 un reddito pari a quello che è stato percepito nel 2020, mentre poco più di un sesto prevede che sarà inferiore; quota questa che sale a un quarto tra coloro che invece ritengono che l’emergenza si protrarrà più a lungo nel tempo.

Contents.media
Ultima ora