Che cos’è l’ora solare
Che cos’è l’ora solare
Cultura

Che cos’è l’ora solare

ora solare

Che cos'è l'ora solare e quando entra in vigore? E quando, invece, si passa all'ora legale? Ecco tutte le risposte.

Ormai lo sappiamo tutti, siamo abituati. Quando si entra nel pieno di primavera e autunno le lancette dell’orologio vanno spostate in avanti o all’indietro per permetterci di sfruttare al meglio la luce del sole. Quello dello spostamento orario è un metodo adottato da moltissimi stati del mondo che ha il fine ultimo di risparmiare quanta più energia possibile sfruttando la luce solare. L’ora solare, quella standard data dal meridiano di riferimento della nazione, resta in vigore per tutti i mesi invernali, da fine ottobre a fine marzo. L’ora legale, invece, quella usata a discrezione nazionale, viene utilizzata nei mesi restanti. Ma come si è giunti all’adozione di tale provvedimento? Vediamo.

L’ora solare e l’ora legale

Come ogni anno, anche quest’anno con l’avvicinarsi della primavera, noi italiani porteremo le lancette degli orologi avanti di un’ora. L’ultimo weekend di marzo, infatti, torna in essere l’ora legale. Ma perché si passa dall’ora legale a quella solare e poi di nuovo dall’ora solare a quella legale? L’idea risale, ormai, a qualche secolo fa.

L’ora legale, in vigore nei mesi estivi, è stata così chiamata perché è stata introdotta per legge. L’idea di spostare in avanti le lancette dell’orologio venne a Benjamin Franklin, l’inventore del parafulmine, nel lontano 1784. Tuttavia, essa è stata introdotta per la prima volta nel nostro Paese molto tempo dopo, esattamente nel 1916. Da quella data, però, ha subito, poi, anche numerose battute d’arresto, soprattutto durante la guerra. Negli anni, inoltre, è stato modificato il suo periodo di adozione, fino all’attuale decisione, presa in maniera comunitaria con gli altri stati europei.

Perché il cambio dell’ora

L’unica ragione per cui si passa dall’ora legale a quella solare e viceversa è quella del risparmio energetico. Un beneficio, tuttavia, solo ipotetico dal momento che non vi è alcuna dimostrazione scientifica che lo confermerebbe. Ed anche a livello medico gli studi condotti hanno dimostrato gli effetti negativi determinati dal passaggio sul nostro organismo: scompensi ai ritmi circadiani, mal di testa, sbalzi dell’umore, insonnia, stress psicofisico e difficoltà di concentrazione.

Tali effetti sono più evidenti negli anziani e nei bambini. A inizio 2018, infatti, alcuni paesi europei hanno richiesto al Parlamento di rivedere le proprie posizioni sull’adozione di tale convenzione. Il Parlamento, però, ha ribadito l’utilità del passaggio all’ora legale, lasciando inalterato l’uso attuale.

L’ora legale nel mondo

L’adozione dell’ora legale per il risparmio energetico è in vigore in molti stati del mondo. Oltre a quasi tutta l’Europa, portano avanti le lancette anche in Nord America, in una parte di Australia, in Brasile e in Cile, in Marocco e in alcuni stati del Medio Oriente. Alcuni stati, tra i quali la Russia, hanno abbandonato l’ora legale per mantenere durante tutto l’anno solo l’ora solare.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Apple iPhone 6s Plus 32GB Grigio - Grey
439 €
Compra ora
Dolce&Gabbana Light Blue Swimming In Lipari Pour Homme - Tester
44 €
Compra ora
Diadora Cyclette Lilly Rigenerata
79.95 €
173 € -54 %
Compra ora
Prozis Corehr - Smartband Con Cardiofrequenzimetro
24.99 €
41.67 € -40 %
Compra ora