×

Covid, ieri in Italia somministrate 600mila dosi: è record

La campagna va avanti spedita: Pfizer il più somministrato, seguito da AstraZeneca.

La campagna vaccinale prosegue senza sosta in Italia: ieri nuovo record di somministrazioni

La vaccinazione in Italia sta decisamente accellerando. Quella che Francesco Figliulo aveva annunciato come la: “Spallata al Covid“, proprio ieri, 4 giugno 2021, ha finamente raggiunto un record: nel nostro Paese sono state somministrate quasi 600 mila dosi di vaccino anti-Covid-19.

Stiamo parlando per l’esattezza di 598.510 dosi.

Vaccini Covid, record in Italia: somministrate 600mila dosi

É la cifra più alta che finora l’Italia abbia mai raggiunto. Attualmente, dunque, ben il 40,80% degli italiani ha ricevuto una dose, mentre il 21,36% ha ricevuto pure la seconda: 444.639 prime dosi e 153.871 le seconde.

Niente soste, insomma per la campagna vaccianale, basti pensare che nell’arco di questa settimana il rifornimento di vaccini ha fatto registrare un +4.346.582.

Sembra, infatti, che la media delle iniezioni sempre in riferimento a questa settimana è di  491.845. C’è da dire che questi dati vengono alla luce dallo stesso report della struttura commissariale all’emergenza coronavirus.

La regione che sta facendo meglio di tutti al momento è il Molise, con quasi il 67% della copertura; seguito dalla Liguria, Abruzzo e Friuli Venezia Giulia. Buon andamento anche per la Lombardia. Mentre, purtroppo un pò lontano e in difficoltà il Piemonte, che scivola in un giorno dal 13° al 14° posto.

L'Italia rinasce con il vaccino 

Vaccini Covid, record per le somministrazioni: Italia seconda in Europa per popolazione interamente vaccinata

Inoltre, un’altra buona notizia arriva dal portale vaccini Agenas, in cui il report della classifica somministrazioni per 100 abitanti mostra l’Italia al sesto posto tra i 27 Paesi europei: con una percentuale pari al 61,02%, il nostro Paese si trova davanti sia alla Francia che alla Spagna. Mentre, Italia è al secondo posto assoluto in Europa, dopo la Germania, se si prende in considerazione la popolazione interamente vaccinata.

Difatti, se si punta l’attenzione alle fasce d’età più deboli, le percentuali relative alle prime dosi continuano ad aumentare senza freni:

  • over 80, la percentuale sale a 90,96%
  • per i 70-79enni a 83,52% 
  • per i 60-69enni a 72,61%.

Nel totale, invece, la percentuale dei vaccinati con una prima dose è la seguente:

  • over 80: l’82,58% 
  • 70-79: 36,14%
  • 60-69: 28,81% 

Vaccini Covid, record di somministrazioni in Italia: prevalenza di Pfizer

Per quanto riguarda, in aggiunta, i vaccini somministrati in Italia ieri, la stragrande prevalenza è Pfizer, con 447.388 dosi somminsitrate. Seguono AstraZeneca con 58178 dosi, Moderna con 52849 e Johnoson&Johnson con 40.095 dosi. 

Contents.media
Ultima ora