×

Covid, Speranza: “Dove abbiamo effettuato i vaccini, sono crollati i contagi”

Per il ministro della Salute, Roberto Speranza, per contrastare l'emergenza Covid i vaccini sono "la via maestra".

Covid Speranza vaccini

Dopo mesi di lotta al virus, l’emergenza sanitaria resta preoccupante. Lo sconforto ha accompagnato le giornate di moltissime persone, l’agitazione e la paura sono state fedeli compagne in giorni grigi. Alla stanchezza accumulata si vorrebbe rispondere con una rinnovata speranza.

Alla tristezza che ha caratterizzato l’anno passato si vorrebbe replicare con un po’ di spensieratezza e del sano ottimismo, anche se è difficile ritrovare la forza quando il virus continua a diffondersi, le limitazioni scandiscono giornate sempre uguali e gli stop and go degli ultimi mesi lasciano un amaro senso di incertezza. Le vaccinazioni sono il simboo della rinascita tanto attesa, con l’auspicio che davvero l’Italia rinasca con un fiore, come suggerito dalla campagna ideata dal Governo.

Per combattere l’emergenza Covid, il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha ribadito l’importanza imprescindibile dei vaccini

Covid, Speranza: “Vaccini sono la via maestra”

Per porre fine alla difficile situazione del momento, causata dalla pandemia da Covid-19, per il ministro della Salute Speranza i vaccini sono “la via maestra”.

Dovunque riusciamo a vaccinare vediamo che c’è un crollo del tasso di contagi.

Penso al mondo del personale sanitario ma anche nelle Rsa, luoghi in cui in tanti hanno perso la vita. Aver vaccinato nelle Rsa ha immediatamente ridotto contagi e decessi, ha sottolineato. Lo confermano anche i dati recentemente resi noti, che attestano una riduzione del numero di positivi nelle categorie vaccinate per prime rispetto alla popolazione in generale.

Molti gli esperti, come medici, virologi e infettivologi, ad aver chiesto al Governo un’accelerazione nella campagna vaccinale, affinché si possa porre un freno all’emergenza coronavirus in Italia.

In particolare, Bassetti ha fatto sapere che il nostro Paese è al 45esimo posto sul fronte vaccini. Dopo la momentanea interruzione del vaccino AstraZeneca, il ministro Speranza aveva fatto sapere che: “Il gran lavoro di questi giorni ora ci permette di ricominciare a correre con le vaccinazioni

So che gli italiani sono provati dalle restrizioni. Ma con il decreto Sostegni mettiamo in campo oltre 150mila tra medici di famiglia, odontoiatri, pediatri, specializzandi e specialisti ambulatoriali. In più avremo 19mila farmacie dove ci si potrà vaccinare e fino a 270mila infermieri da coinvolgere nella campagna che, appena avremo più dosi, potrà accelerare l’uscita dall’emergenza”, aveva aggiunto.

Contents.media
Ultima ora