Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Trapani, scavalca il muro ed evade dal carcere
Cronaca

Trapani, scavalca il muro ed evade dal carcere

evaso detenuto trapani
evaso detenuto trapani

Evaso dal carcere di Trapani un detenuto condannato per spaccio e traffico di droga. Ora è caccia all'uomo.

Succede al penitenziario di Trapani, dove un detenuto di 34 anni di origine albanese è evaso durante l’ora d’aria. Forse grazie all’aiuto di un complice, il fuggiasco Luca Leke è riuscito a dileguarsi nel nulla. Le forze dell’ordine, subito allertate, sono ora impegnante in una vera e propria caccia all’uomo.

Fugge dal carcere durante l’ora d’aria

Sembra l’inizio di un film d’azione, invece quello che è successo a Trapani è pura realtà. Durante la quotidiana ora d’aria, di cui usufruiscono i carcerati del penitenziario di San Giuliano, un detenuto è fuggito nel nulla disperdendo così le sue tracce. Le guardie del penitenziario se ne sono accorte solo verso le 15, quando si sono recati nel cortile per riportare nelle rispettive celle i detenuti. Di Luca Leke però non c’era più traccia, l’uomo infatti, in carcere per spaccio e traffico di droga, era sparito nel nulla nel giro di pochi minuti. Il detenuto, di origine albanese, aveva scavalcato agilmente il muro del penitenziario e, forse aiutato da un complice, si è dato alla fuga.

Le guardie hanno subito dato l’allarme e l’intero corpo dell’arma di Trapani si è mosso in una vera e propria caccia all’uomo. Scattato l’allarme, pattuglie di polizia e carabinieri locali si son impegnati organizzando posti di blocco in un tutta la città e nel suo hinterland. Si stanno esaminando ora tutte le telecamere, interne ed esterne al carcere, che potrebbero aver ripreso Leke o il suo complice. Davvero improbabile infatti l’ipotesi secondo la quale l’uomo avrebbe agito completamente da solo. Per questo motivo si stanno visionando anche i filmati di videosorveglianza delle telecamere poste nelle strade che portano al carcere di San Giuliano. L’evaso non sarebbe pericoloso anche se non nuovo a questo tipo di fughe. Già due anni fa era infatti evaso dal carcere di Civitavecchia calandosi dalle sue mura per mezzo di un lenzuolo.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche