×

Bambina rischia di annegare in piscina: ricoverata in gravi condizioni

Una bambina di 4 anni è ricoverata in gravi condizioni dopo essere rimasta sott'acqua nella piscina di un villaggio turistico a Porto Sant'Elpidio.

ambulanza
Ambulanza

Tragedia sfiorata nelle Marche. Nel pomeriggio di domenica 21 luglio una bambina di 4 anni ha rischiato di annegare nella piscina di un villaggio turistico di Porto Sant’Elpidio, in provincia di Fermo. La bambina, finita sott’acqua in una delle vasche idromassaggio della struttura, è attualmente ricoverata all’ospedale di Ancona in gravissime condizioni. Sul luogo dell’incidente sono giunti gli agenti delle Forze dell’Ordine nel tentativo di chiarire la dinamica dell’annegamento.

Bambina rischia di annegare in piscina

Dell’incidente dà notizia Cronace Maceratesi: è avvenuto intorno alle ore 13, quando per motivi ancora da stabilire la bambina è caduta nella vasca idromassaggio finendo con la testa sott’acqua. Solo dopo svariati secondi i presenti si sono accorti di quello che stava accadendo si sono sono lanciati a soccorrere la piccola.

Nel frattempo, il personale di salvataggio ha prontamente effettuato le manovre di rianimazione fino all’arrivo dei sanitari del 118 allertati dalla struttura.

La bambina non ha però ripreso conoscenza nonostante la successiva rianimazione eseguita dai medici. Ricoverata presso l’ospedale regionale Salesi di Ancona, le condizioni della piccola sono apparse fin da subito estremamente gravi. Sul luogo dell’incidente sono inoltre giunti i carabinieri che hanno subito aperto le indagini al fine di capire la dinamica dell’incidente e come la bimba sia sfuggita al controllo dei genitori. Per l’occasione sono stati ascoltati i testimoni presenti nel pomeriggio e visionati i filmati delle telecamere di sicurezza.

Un caso simile pochi giorni fa

Il caso della bambina di Porto Sant’Elpidio segue di pochi giorni l’analogo incidente avvenuto il 13 luglio in una piscina di Marina di Pietrasanta.

In quel caso una ragazzina di 12 anni perse la vita dopo essere rimasta sott’acqua nella piscina di uno stabilimento balneare della località toscana. La giovane Sofia Bernokopf subì un arresto cardiaco per via dell’elevato tempo di immersione, ma al momento l’autopsia non ha ancora chiarito se a causare l’annegamento possa essere stato un malore avuto precedentemente.


Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.


Contatti:

Scrivi un commento

300

Contatti:
Jacopo Bongini

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.

Caricamento...

Leggi anche