×

Coronavirus, vacanze estive solo nella propria Regione?

Condividi su Facebook

Coronavirus, come cambieranno le vacanze durante la fase 2? Tra ipotesi e certezze, in arrivo un'estate anomala.

coronavirus-fase-2-vacanze-estive-regione
Coronavirus fase 2, vacanze estive solo nella propria Regione?

Coronavirus, la fase 2 cambierà anche le vacanze: come saranno? La certezza è che si vivrà, a tutti gli effetti, un’estate 2020 anomala e senza precedenti. Le abitudini mondiali saranno completamente stravolte, senza escludere la possibilità che in tantissimi, ad agosto, saranno costretti a lavorare per far ripartire l’economia dopo alcuni mesi di stop assoluto. La fase 2 è ancora al vaglio del Governo Conte e della task force diretta da Colao: bisognerà capire quando e come ci si potrà spostare dalla Regione in cui ci si trova e, inoltre, evidenziare quali saranno i possibili spostamenti in base alle fasce d’età. Difatti, attualmente potrebbero essere limitati i movimenti degli over 70 e degli under 18.

Dunque, come saranno le vacanze estive durante la fase 2 da coronavirus?

Coronavirus e vacanze in fase 2

Anzitutto, le vacanze low-cost durante la fase 2 da coronavirus saranno un vecchio ricordo. Per quanto concerne i voli aerei, infatti, difficile immaginare che compagnie come Ryanair o Easy-Jet possano continuare a sostenere tariffe bassissime. Il motivo è presto detto: per rispettare il distanziamento sociale tra i passeggeri bisognerà ridurre il numero di occupanti a bordo di un velivolo; ciò comporterà una riduzione della clientela e un conseguente rialzo dei prezzi. Così, le vacanze durante la fase 2 non potranno prevedere spostamenti con voli aerei (all’interno della propria Nazione) a prezzi stracciati, come si era abituati fino al mese di febbraio.



Per spostarsi, anche durante la fase 2, sarà necessaria l’autocertificazione: bisognerà indicare la data di partenza e di arrivo, il luogo di destinazione, il motivo del viaggio. Inoltre, le compagnie di volo hanno già elaborato un piano per evitare l’accalcarsi all’interno degli aeroporti: tutti dovranno effettuare il check-in online e potranno, a scaglioni, consegnare i bagagli da stiva (ma un membro per famiglia).

Vacanze nella propria Regione durante la fase 2

Come cambieranno le vacanze in spiaggia durante la fase 2? È quello che si chiedono in tantissimi: i primi a esser preoccupati sono i gestori di tutte quelle strutture adatte alla sola stagione estiva.

Il danno economico, per loro, rischia di essere altissimo essendo costretti a dover saltare un’intera stagione di lavoro. L’esempio è per i lidi, ristoranti o discoteche all’aperto. Tutte attività ricettive che dovranno fare i conti con le misure di restrizione della fase 2 da coronavirus. Inoltre, continua a restare al vaglio degli esperti la possibilità di installare dei plexiglass in spiaggia per poter consentire il distanziamento tra i vari ombrelloni.



Senza dimenticare che c’è chi sta sollevando la questione ‘bagno al mare’: come si farà a rispettare il distanziamento in acqua? Un’ipotesi delle ultime ore è la possibilità di introdurre il numero chiuso all’interno degli stabilimenti balneari. Potrebbe essere un buon compromesso per gli imprenditori che, però, si vedrebbero costretti ad alzare le tariffe nei confronti dei clienti. Quest’ultimi, inoltre, potrebbero recarsi anche in spiagge libere: come controllarli? Infine, sembra chiara una cosa: le vacanze estive si faranno solo nella propria Regione.

Nato a Reggio Calabria il 13 maggio del '93 con due passioni: lo sport e il giornalismo. Laureato in Comunicazione Pubblica e di Impresa a La Statale di Milano, ha ricoperto il ruolo di content editor per testate giornalistiche generaliste e a indirizzo sportivo del network Tmw. Ha ricoperto il ruolo di social media per le pagine di UrbanPost e LuxGallery. Appassionato di cinema e moda, ha preso parte alla Mostra del Cinema di Venezia 2016 e al Pitti Uomo edizioni 2017 e 2018. In ambito politico, ha seguito la campagna elettorale del Referendum 2016 grazie al soggiorno presso la città di Firenze


Contatti:

15
Scrivi un commento

1000
12 Discussioni
3 Risposte alle discussioni
0 Follower
 
Commenti con più reazioni
Discussioni più accese
14 Commentatori
più recenti più vecchi
Meo Fabio

Chi è proprietario di case in altre regioni esempio casa al mare in Calabria o casa in montagna in Abruzzo come si dovrebbe regolare?

Daniela

I proprietari di seconde case dovrebbero poter essere liberi di raggiungerle e poi una volta li adattarsi a tutte le misure di contenimento in atto come se fossero a casa loro (in effetti poi lo sarebbero, visto che prima o seconda casa è comunque casa loro!)

cianciafara francesco

credo che non lo sa nemmeno chi ha fatto il decreto

Giovanni

E chi ha una seconda casa al mare?

Daniele

Ma Chiara a chi??? Dove sta scritto??

Daniela

Ma l’acqua del mare che tocca le persone, non potrebbe infettarsi e trasmettere, immediatamente, il virus, a tutti i bagnanti?

Lucio

Chiaro un par di palle…..

Ada

E noi che siamo in Svizzera nn possiamo venire in Italia per andare in ferie ?

Graziella

Penso ke la salute venga prima delle vacanze…..

Luigi Lozzi

Rilevo dall’epigrafe dell’articolo che il “grande” Paviglianiti ha dunque lasciato un erede!
Ne dovrò informare Ciprì e Maresco…

Sonia

Ma se a luglio può essere tutto diverso , tutti stanno tornando alla normalità anche inglesi e italia proprio deve tenersi vorus anche estate? Ma chi vi crede basta sto scempio .. ovunque con semi lock down hanno risolto più che italia con le restrizioni severe… gente sveglia ci faranno quello che li permettiamo

Morena Rigamonti

Chi ha il fidanzato in un altra regione d’italia potrà trasferirsi con l’aereo avendo la giustificazione.
Io sono della Lombardia e lui sardegna.
Devo viaggiare dal 19 giugno al 4 luglio con alitalia,ci vediamo ogni due mesi circa.
Grazie mille.
Morena Rigamonti

Marioolina

Io abito a Milano ma ho la casa a mare in Sicilia che faccio non devo andare?

Marioolina

Io vivo a Milano ho la casa a mare in Sicilia la nave pronotata da Novembre cosa succede?

Rosa

E chi ha genitori in campania ma può scendere


Contatti:
Antonino Paviglianiti

Nato a Reggio Calabria il 13 maggio del '93 con due passioni: lo sport e il giornalismo. Laureato in Comunicazione Pubblica e di Impresa a La Statale di Milano, ha ricoperto il ruolo di content editor per testate giornalistiche generaliste e a indirizzo sportivo del network Tmw. Ha ricoperto il ruolo di social media per le pagine di UrbanPost e LuxGallery. Appassionato di cinema e moda, ha preso parte alla Mostra del Cinema di Venezia 2016 e al Pitti Uomo edizioni 2017 e 2018. In ambito politico, ha seguito la campagna elettorale del Referendum 2016 grazie al soggiorno presso la città di Firenze

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.