×

I cinesi ricoverati allo Spallanzani donano 40 mila dollari per la ricerca

Condividi su Facebook

I due turisti cinesi ricoverati allo Spallanzani con coronavirus a inizio epidemia hanno donato all'Istituto romano 40 mila dollari per la ricerca.

cinesi spallanzani 40 mila dollari

Sono stati i primi due casi di coronavirus di cui si è avuta notizia in Italia e di cui i cittadini hanno seguito l’evolversi delle condizioni: i due turisti cinesi positivi ricoverati a gennaio allo Spallanzani di Roma hanno deciso di donare alla struttura romana che li ha aiutati 40 mila dollari da investire nella ricerca.

Cinesi donano 40 mila dollari allo Spallanzani

I due coniugi, che erano venuti nel nostro paese per ammirarne le bellezze e che invece hanno trascorso oltre un mese in ospedale, tra cui alcuni giorni in terapia intensiva, sono finalmente riusciti a fare ritorno in Cina dopo cinque mesi di lontananza dalla propria patria.

Ma anche dall’Oriente ci hanno tenuto a ringraziare i medici e gli infermieri che sono riusciti a curarli quando ancora del coronavirus si avevano pochissime informazioni.

Hanno infatti voluto fare una donazione per ringraziare l’Istituto romano per le cure e l’affetto ricevuto. Già il giorno in cui era stata dimessa, la donna aveva pianto dalla gioia e si era così rivolta al personale sanitario: “Vi amo, amiamo questo ospedale e amiamo l’Italia“.


I due turisti, ammalatisi a fine gennaio, dopo essere guariti dall’infezione e aver lasciato lo Spallanzani, avevano seguito un percorso di riabilitazione al San Filippo Neri per riprendere, dopo l’intubazione in terapia intensiva, piena padronanza delle funzioni motorie.

I medici avevano sciolto la loro prognosi dopo ventinove giorni di ricovero.

Nata in provincia di Como, classe 1997, frequenta la facoltà di Lettere presso l'Università degli studi di Milano. Collabora con Notizie.it


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Debora Faravelli

Nata in provincia di Como, classe 1997, frequenta la facoltà di Lettere presso l'Università degli studi di Milano. Collabora con Notizie.it

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.