×

Coronavirus, a Roma è caccia a 900 bengalesi rientrati da Dacca

Condividi su Facebook

Il Coronavirus torna a far paura a Roma: ben 900 bengalesi sono arrivati a giugno con voli da Dacca. E adesso è difficile rintracciarli.

coronavirus-roma-bengalesi
A Roma è caccia a 900 bengalesi arrivati da Dacca

Il Coronavirus torna a far paura a Roma dopo gli ultimi casi di importazione arrivati dal Bangladesh: i primi due positivi sono stati riscontrati solo a inizio luglio, ma i voli da Dacca sono disponibili già da giugno tant’è che a Fiumicino sono sbarcati ben 4 aerei con circa 900 passeggeri bengalesi.

E adesso, la gran parte di questi, risulta irrintracciabile. Molti di loro, infatti, pur avendo il permesso di soggiorno, hanno indicato un domicilio non più veritiero ed è una grossa difficoltà per le autorità riuscire a rintracciare tutti i passeggeri.

Anche il bengalese fermato alla stazione Termini di Roma, per esempio, fa parte di queste 900 persone: lui vive in Romagna ma nel permesso di soggiorno risulta domiciliato a Centocelle. “Ho violato la quarantena per andare a cercare lavoro”, avrebbe risposto l’uomo alla Polfer che lo ha portato al Policlinico Umberto I di Roma dove adesso è ricoverato.

Coronavirus, a Roma è caccia a 900 bengalesi

Al momento, numeri alla mano, dalla comunità bengalese risultano positivi ben 71 rientranti a Roma. Ma sono molte le difficoltà nel rintracciare tutti i passeggeri arrivati da Dacca. Anche perché la comunità del Bangladesh, residente nel territorio della Asl 2 capitolina, è alquanto ampia (30mila persone ufficialmente).


A preoccupare è anche un quinto volo: si tratta del Qatar Airwys partito da Doha e arrivato a Fiumicino alle 18.36 di mercoledì 8 luglio. A bordo dell’Airbus c’erano 310 passeggeri. Quelli di nazionalità bengalese sono stati rimandati indietro, come da disposizioni governative. Altri 53, invece, sono stati trasportati dalle ambulanze dell’Ares 118 e messi in isolamento in alcuni alberghi dei quartieri Prenestino e Tiburtino e al Merriot: 5 di loro sono risultati positivi al test.

Nato a Reggio Calabria il 13 maggio del '93 con due passioni: lo sport e il giornalismo. Laureato in Comunicazione Pubblica e di Impresa a La Statale di Milano, ha ricoperto il ruolo di content editor per testate giornalistiche generaliste e a indirizzo sportivo del network Tmw. Ha ricoperto il ruolo di social media per le pagine di UrbanPost e LuxGallery. Appassionato di cinema e moda, ha preso parte alla Mostra del Cinema di Venezia 2016 e al Pitti Uomo edizioni 2017 e 2018. In ambito politico, ha seguito la campagna elettorale del Referendum 2016 grazie al soggiorno presso la città di Firenze


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Antonino Paviglianiti

Nato a Reggio Calabria il 13 maggio del '93 con due passioni: lo sport e il giornalismo. Laureato in Comunicazione Pubblica e di Impresa a La Statale di Milano, ha ricoperto il ruolo di content editor per testate giornalistiche generaliste e a indirizzo sportivo del network Tmw. Ha ricoperto il ruolo di social media per le pagine di UrbanPost e LuxGallery. Appassionato di cinema e moda, ha preso parte alla Mostra del Cinema di Venezia 2016 e al Pitti Uomo edizioni 2017 e 2018. In ambito politico, ha seguito la campagna elettorale del Referendum 2016 grazie al soggiorno presso la città di Firenze

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.