×

Barista multato perché senza mascherina: “Stavo bevendo, farò ricorso”

Dopo essere stato multato perché senza mascherina all'interno del locale in cui lavora, un barista ha annunciato di fare ricorso.

barista multato senza mascherina

Il barista multato a Salerno perché senza mascherina all’interno del proprio locale ha annunciato che non pagherà la sanzione di mille euro e farà ricorso. Ha infatti spiegato ai cronisti dell’Ansa di non aver indossato il dispositivo di protezione perché stava bevendo dell’acqua.

Barista multato perché senza mascherina

Queste le sue parole: “Nel mio locale sono entrati un agente e un altro in borghese. Il verbale è stato fatto a me. Io non indossavo la mascherina ma solo perché stavo bevendo un bicchiere di acqua“. L’uomo ha affermato che c’è anche la sua collaboratrice pronta a testimoniare la veridicità di quanto sostenuto così come un cliente presente nel locale al momento della multa.

Non la pagherò e farò ricorso“, ha aggiunto nell’attesa di sapere se il locale rischia una chiusura di 30 giorni. Si tratta di uno dei tre commercianti multati sabato 25 luglio all’indomani dell’ordinanza di De Luca sull’uso delle mascherine nei locali pubblici.

Il primo cittadino di Salerno ha comunque ribadito che il provvedimento è giusto e va applicato senza sconti a nessuno.

Gli atti repressivi sono la soluzione estrema, il Covid non è stato sconfitto“, ha spiegato.

I casi positivi a Salerno

Intanto in città l’Asl ha individuato tre mini focolai. Uno in rione Carmine collegato ai casi della bancaria di via Prudente e del barista di via Don Bosco, emersi l’11 luglio 2020. Un altro è legato al bar pasticceria di via De Granita e il terzo relativo al nucleo familiare dell’ufficiale giudiziario.

Altri casi a Salerno interessano poi un gestore di un punto vendita di prodotti caseari a Mercatello, una coppia della zona Pastena-Torrione, un bengalese e due coniugi di via Calenda.

Contents.media
Ultima ora