×

Compagna di Gabriele Bianchi: “Io incinta, il mio pensiero va a Willy”

Condividi su Facebook

“Aspetto un bambino e il mio pensiero va alla famiglia del ragazzo che non c’è più”. Lo ha dichiarato la compagna di Gabriele Bianchi.

compagna gabriele bianchi
compagna gabriele bianchi

Silvia Ladaga, compagna di Gabriele Bianchi, ha raccontato all’agenzia di stampa Adnkronos lo sconvolgimento che sta vivendo in questi giorni. La ragazza sta vivendo dei momenti difficili, non solo perché il compagno Gabriele Bianchi è stato messo in stato di arresto per l’accusa dell’omicidio del giovane Willy Monteiro Duarte di 21 anni, ma anche perché sta aspettando un bambino.

“Aspetto un bambino, sto diventando madre e il mio pensiero va alla famiglia del ragazzo che non c’è più”, ha dichiarato Silvia Ladaga parlando di come il suo pensiero vada comunque a Willy prima vittima di questa vicenda. Silvia Ladaga oltre ad essere compagna di Gabriele Bianchi, è anche la figlia di Salvatore Ladaga che ricopre il ruolo di coordinatore storico di Forza Italia a Velletri.

La compagna di Gabriele Bianchi si racconta

Silvia Ladaga ha raccontato ad Adnkronos come la vita sua e della sua famiglia sia stata sconvolta. La donna compagna di Gabriele Bianchi ed ex candidata alle regionali del Lazio di Forza Italia ha parlato in particolare di come dopo Willy “che non c’è più”, la seconda vittima della vicenda sia proprio la famiglia.

“La giustizia farà il suo corso, la verità verrà fuori ma c’è un accanimento fortissimo verso le famiglie dei protagonisti di questa storia.

La prima vittima di tutto questo è Willy che non c’è più e la sua famiglia. Poi ci siamo noi che non c’entriamo nulla e stiamo subendo minacce di morte pesantissime”.

Parole forti che pesano e che vengono raccontate con la voce distrutta di una futura madre il cui pensiero va comunque ad una vita che è stata prematuramente spezzata.

Classe 1989, laureata in Lingue per il turismo e il commercio internazionale, gestisce il blog musicale "432 hertz" e collabora con diversi magazine.


Contatti:
2 Commenti
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
Emilio Costa
16 Settembre 2020 15:14

Non si può commentare quello che e’ accaduto, il mio pensiero di padre, prima, di nonno dopo,va a quella povera creatura che dovrà n nascere

Giorgio
20 Ottobre 2020 14:37

Sicuramente da compatire il futuro bambino, visto l’ambiente in cui crescerà.
La madre , forse , era troppo distratta da muscoli e tatuaggi e ha dimenticato ,colpevolmente, di attivare il cervello.


Contatti:
Valentina Mericio

Classe 1989, laureata in Lingue per il turismo e il commercio internazionale, gestisce il blog musicale "432 hertz" e collabora con diversi magazine.

Leggi anche

Contents.media