×

Coronavirus in Campania, arriva l’esercito

Condividi su Facebook

In Campania il Presidente della Regione Vincenzo De Luca ha chiesto l'aiuto dell'esercito.

Vincenzo De Luca

Sale la tensione e l’emergenza Coronavirus in Campania, dove è di poco fa la notizia che sta arrivando l’esercito. “Dopo il colloquio di ieri con il Ministro dell’Interno Lamorgese, questa mattina lo stesso Ministro ha confermato l’invio immediato di 100 militari a supporto dei controlli sul territorio e per il rispetto delle Ordinanze anti-Covid”.

Lo ha dichiarato il Presidente della Regione Vincenzo De Luca, il quale ha anche chiesto un coprifuoco a partire dalle 23.

Coronavirus Campania

La situazione nella Regione è grave, e il Governatore continua a ripeterlo. Evidentemente, però, a qualcuno non deve essere arrivato il messaggio. De Luca si è visto costretto dunque ad annunciare l’arrivo dei militari, che contribuiranno al rispetto delle regole anti covid. Ed è stato il Presidente stesso a spiegare il motivo della sua decisione sulla sua stessa pagina social.

“Ci prepariamo a chiedere in giornata il coprifuoco, il blocco delle attività della mobilità da questo fine settimana – ha dichiarato il governatore durante una visita al nuovo Covid residence che, da mercoledì 21 ottobre, sarà attivo all’Ospedale del Mare a Napoli.

E ancora: “È un segno importante di attenzione da parte del Ministro, che fa seguito agli impegni assunti e mantenuti dal Commissario Arcuri. Ci auguriamo che anche dalla Protezione Civile nazionale vengano risposte efficaci e proporzionate alle esigenze evidenziate”, ha detto il Governatore”.

In un altro post, infine, De Luca spiega l’attuale situazione sanitaria. “I posti letto Covid disponibili vengono attivati sulla base delle esigenze che si hanno di volta in volta, perché siccome, ovviamente, il personale è limitato, per garantire i turni nei posti Covid bisogna eliminare le prestazioni non essenziali – ha dichiarato -. Mano a mano che abbiamo l’aumento della richiesta di posti Covid, si riducono le attività non essenziali, e apriamo i posti letto Covid.

Domani mattina parte il Covid Residence, una bellissima struttura di circa 200 posti letto destinata ai pazienti Covid asintomatici, che non hanno la possibilità di stare a casa per la quarantena. Una palazzina di 4 piani, con oltre 200 posti: altro che mancanza di posti letto”.

Nato il 18 luglio del 1990, vive a Cassina de' Pecchi. Si è laureato in Storia per seguire la propria voglia di conoscere il passato, ho iniziato l'attività giornalistica per analizzare il presente e le sue innumerevoli contraddizioni. Collabora con Metropolis Notizie e Notizie.it.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Mattia Pirola

Nato il 18 luglio del 1990, vive a Cassina de' Pecchi. Si è laureato in Storia per seguire la propria voglia di conoscere il passato, ho iniziato l'attività giornalistica per analizzare il presente e le sue innumerevoli contraddizioni. Collabora con Metropolis Notizie e Notizie.it.

Leggi anche

Contents.media