×

Scauri, ragazzo trovato morto in casa: colpa di una stufa a gas

Un ragazzo di 22 anni è morto a causa del malfunzionamento di una stufa a gas: la tragedia ha avuto luogo a Scauri.

Incidente a San Giorgio di Nogaro, morto noto dentista

Tragedia a Scauri, dove un ragazzo di 22 anni è stato trovato morto in casa a causa, secondo quanto si apprende, del malfunzionamento di una stufa a gas e dell’inalazione di monossido di carbonio. A nulla è valso l’intervento dei soccorritori.

Ragazzo trovato morto a Scauri

Il decesso della vittima, un giovane di origine senegalese, è avvenuto all’interno del suo appartamento situato in via Pio XII, traversa della Via Appia a pochi metri dall’incrocio semaforico del Golfo. A dare l’allarme sono stati alcuni amici che, non avendolo visto sul posto di lavoro (un negozio di Scauri), hanno allertato forze dell’ordine e sanitari del 118.

Giunti sul posto, costoro non hanno potuto far altro che constatare la morte del ragazzo, ritenuta causata dall’ intossicazione da monossido di carbonio dovuta ad un braciere acceso nella sera precedente.

Presenti sul posto anche i Carabinieri della stazione di Scauri e della Compagnia di Formia. Costoro hanno avviato le indagini del caso ed effettuato i rilievi utili a ricostruire la dinamica dell’accaduto. Si è anche disposta l’autopsia sul corpo del 21enne, su cui non sarebbero stati trovati segni di violenza, per chiarire le reali cause del decesso.

Un caso simile si era verificato anche due giorni prima a Settecamini (Roma).

Qui un uomo di 73 anni non vedente ha perso la vita a causa della fuoriuscita di monossido di carbonio dalla stufa che aveva acceso per scaldarsi. I sanitari del 118 lo hanno trasportato d’urgenza al pronto soccorso dell’ospedale Sandro Pertini di Roma, ma è morto poco dopo l’arrivo.

Contents.media
Ultima ora