×

Bambino di 7 anni riceve trapianto al cuore dopo 525 giorni di attesa

Per un anno e mezzo il piccolo ha vissuto attaccato a un cuore artificiale. A breve verrà dimesso dall'ospedale e potrà tornare alla sua vita.

bambino-trapianto-cuore-dopo-525-giorni
bambino-trapianto-cuore-dopo-525-giorni

Bambino di 7 anni riceve il trapianto di cuore che attendeva da 525 giorni: per un anno e mezzo aveva vissuto con un cuore artificiale.

Trapianto al cuore dopo 525 giorni

A Torino, un bambino di soli 7 anni ha dovuto attendere ben 525 giorni per ottenere il trapianto al cuore di cui necessitava dall’estate del 2019.

In quest’ultimo anno e mezzo il piccolo ha vissuto collegato a un cuore artificiale. Un tempo molto lungo, il suo, vista l’estrema giovane età.

Il trapianto è avvenuto con successo presso l’ospedale Regina Margherita della Città della Salute di Torino. Il bambino proprio nel 2019 ha iniziato ad accusare i primi sintomi di insufficienza cardiaca. Originari del Marocco, la famiglia del piccolo si trasferisce dapprima in Liguria per la sua cura, poi viene trasferito all’ospedale pediatrico di Torino.

Il suo cuore non è riuscito a reggere e dopo poco tempo all’interno dell’ospedale il suo cuore si è fermato. In seguito è stato rianimato e sottoposto alla circolazione del sangue extra-corporea e dopo pochi giorni gli è stato impiantato un cuore artificiale. Attraverso di esso il bambino è potuto rimanere in vita fino al giorno del trapianto.

Per tutto quest’ultimo anno e mezzo, il piccolo e la famiglia cercano di vivere in maniera “normale” la loro condizione.

Hanno vissuto in ospedale, all’interno dei locali dell’Isola di Margherita, spazio dedicato alle lungodegenze dei piccoli pazienti dell’Ospedale Regina Margherita.

Dopo ben 525 è stato trovato un donatore compatibile ed è stato effettuato il difficile trapianto di cuore sul suo corpicino. Il recupero del piccolo è stato molto veloce: dopo qualche giorno di degenza, i cardiologi lo dimetteranno e potrà tornare a casa a svolgere la propria vita, proprio come tutti i suoi coetanei.

Messinese, classe 1993, laureata magistrale in "Media, comunicazione digitale e giornalismo” presso La Sapienza di Roma. Collabora con “Auralcrave”, “Che tv fa”, “Metropolitan Magazine”.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Maria Zanghì

Messinese, classe 1993, laureata magistrale in "Media, comunicazione digitale e giornalismo” presso La Sapienza di Roma. Collabora con “Auralcrave”, “Che tv fa”, “Metropolitan Magazine”.

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora