×

Emma Marrone: “Qual è la mia paura più grande”

Emma Marrone, della quale domani, venerdì 26 gennaio, uscirà il nuovo album L’Isola, racconta la sua più grande paura di oggi: ammalarsi di nuovo.

default featured image 3 1200x900 768x576

Emma Marrone è sempre sulla cresta dell’onda e domandi, venerdì 26 gennaio, uscirà il suo nuovo, attesissimo album, Essere qui, annunciato dalla stessa cantante su Instagram. Il primo singolo, intitolato L’Isola, uscito qualche settimana fa, sta andando alla grande in radio e i fans lo apprezzano molto.

Ovviamente, in questo, per Emma non mancano le interviste, come quella che ha rilasciato al settimanale Grazia, a cui però racconta anche alcune sue paure: non le critiche per le sue canzoni e le fastidiose polemiche inutili sui social – come quella sulla pelliccia che indossava nel video de L’Isola, poi rivelatasi ecologica come rivelato dalla stessa cantante mostrando la targhetta su Instagram –, ma più che altro quella di ammalarsi di nuovo.

Ricordiamo che la giovane artista, oggi appena 33enne, ha dovuto farsi asportare un tumore – all’utero e alle ovaie – due volte: nel 2009 – quando poco mancava alla nona edizione di Amici, che avrebbe vinto – e che l’ha lanciata, e nel 2014.

Le sue parole

Emma

Emma è nota per essere un tipo molto determinato, ma naturalmente ha anche lei i suoi timori, che però ha imparato a combattere, capendo quali sono veramente importanti, come quello, già vissuto, della malattia, del quale ha parlato più volte, sottolineando l’importanza della prevenzione.

Sotto controllo costante

Il racconto

In una precedente intervista, rilasciata nel novembre scorso, Emma Marrone ha ricordato quella terribile volta in cui il medico le diagnosticò il cancro, le disse che avrebbe dovuto essere operata “con la massima urgenza”, altrimenti avrebbe avuto solo due mesi di vita. Ha detto che la sua paura più grande allora non era la malattia, ma di dover rinunciare al suo sogno, la musica, pensando ai sacrifici che aveva dovuto fare per realizzarlo. Emma ha raccontato il suo dramma a lieto fine in un’autobiografia, “Dentro tutto è acceso”, pubblicato nel 2016.

La ragazza – la cui madre, Maria, ha avuto lo stesso tipo di tumore di Emma a 25 anni, ma con le cure ha vinto la sua battaglia e ha poi potuto avere due figli – ha detto di “vivere sempre sotto controllo” e di convivere con il pensiero della malattia, che non la abbandona mai. Tuttavia, nonostante l’ansia che le crea, le dà anche “la spinta necessaria per vivere tutto fino in fondo” e per “dare il giusto peso alle cose”, come le critiche e le polemiche stupide, come abbiamo spiegato all’inizio. Ora non resta che attendere ancora poche ora l’uscita de L’Isola: l’ennesimo successo dell’inarrestabile ascesa di Emma Marrone nel panorama della musica italiana, che l’ha portata anche a vincere un’edizione del Festival di Sanremo nel 2012.

Contents.media
Ultima ora