> > Arriva a Malta il peschereccio spagnolo con 11 migranti

Arriva a Malta il peschereccio spagnolo con 11 migranti

peschereccio spagnolo salva migranti

Dopo 10 giorni in mare, richieste d'aiuto non accettate, La Valletta ha dovuto cedere. I migranti verranno trasferito in Spagna.

Dopo giorni in mare, il peschereccio spagnolo con a bordo dei migranti arriva a Malta.

La richiesta d’aiuto era stata rifiutata da Madrid, da Roma e da La Valletta. Le 12 persone salvate saranno trasferite in Spagna.

Arrivato a Malta il peschereccio con i migranti

Arrivano a Malta i migranti salvati da un peschereccio spagnolo. Dopo dieci giorni in mare, tra tempeste, un soccorso fatto in elicottero e senza avere notizie, le undici persone salvate dal peschereccio Nuestra Madre de Loreto ha attraccato. Il 22 novembre 2018 la piccola imbarcazione aveva salvato 12 migranti al largo della Libia, in acque internazionali ,e dopo giorni fermi tra Libia, Italia e Malta in cerca di un porto sicuro, La Valletta è stata decretata come luogo dove poter finalmente attraccare.

Quando sono arrivati nelle acque di competenza dell’isola, il peschereccio è stato fermato da una nave militare. Dopo alcune ore di trattative, i maltesi hanno annunciato che l’imbarcazione avrebbe potuto ancorarsi lì. Per in migranti sono in programma accertamenti medici, dopodiché verranno trasferiti in Spagna, come ha informato su Twitter il ministro dell’Interno maltese Michael Farrugia.

Le richieste d’aiuto non accolte

Le richieste d’aiuto erano arrivate alla Guardia costiera spagnola, maltese e italiana.

Ma nessuno ha fatto nulla, nessun governo aveva messo a disposizione un porto sicuro per il peschereccio. Il Maritime rescue coordination center (Mrcc) di Roma aveva risposto che la questione non è di sua competenza. “Il peschereccio spagnolo si è rifiutato di consegnare i migranti ai libici e adesso se ne assuma le responsabilità. Sul posto c’è anche una Ong spagnola, la cosa riguarda loro”. Si è creata così una questione di stallo nel Mediterraneo.

E’ intervenuto anche l’Alto Commissariato dell’Onu per i Rifugiati (Unhcr), chiedendo una soluzione urgente e mostrando preoccupazione per il ritorno forzato dei migranti in Libia. Madrid, La Valletta e Roma avevano rifiutato di far approdare il peschereccio in uno dei loro porti, finché finalmente dopo 10 giorni si sono messi d’accordo, Malta ha ceduto e hanno trovato un posto sicuro. La Nuestra Madre de Loreto non ha guardato alle convenienze quando in quelle acque internazionali, poco distanti dal controllo libico, ha salvato 12 persone.

Ha messo al primo posto la vita, sapendo che avrebbe potuto pagarne le conseguenze.