×

Burkina Faso, scomparso ragazzo italiano di 34 anni

Era in viaggio con un'amica canadese. Meta il Togo dove fermarsi e dedicarsi al volontariato. Da settimane non si hanno sue notizie.

Luca Tacchetto scomparso
Luca Tacchetto scomparso

Due giovani, Luca Tacchetto ed Edith Blais, sono scomparsi in Burkina Faso. Di loro non si hanno più notizie da settimane. Erano diretti a Togo per fare volontariato. L’ultima notizia è una foto pubblicata su Facebook. L’ambasciata fa sapere che le ricerche sono state avviate.

Scomparso italiano in Burkina Faso

Dal 15 dicembre non si hanno più notizie di Luca Tacchetto, 30 anni, di Vigonza, in provincia di Padova. Era in viaggio con un’amica canadese, Edith Blais, 34 anni. La coppia si trovava in Burkina Faso, nell’Africa occidentale e sarebbero dovuti arrivare a Togo, dove fare volontariato. Architetto, il suo progetto era quello di aiutare un amico conosciuto l’anno prima in California con la realizzazione di un villaggio per persone in difficoltà, e proprio per questo era partito in auto.

Dall’Italia, Luca era partito con Edith, conosciuta in Erasmus. Avevano attraversato Francia, Spagna e, oltrepassando lo stretto di Gibilterra, erano arrivati in Marocco. Poi, attraverso la Mauritania e il Mali, si erano diretti verso il Burkina Faso. Secondo le ultime notizie che hanno i famigliari, i due ragazzi erano in viaggio verso la capitale Ougadougou, dove ad attenderli c’era una coppia francese . Da Ougadougou si sarebbero poi diretti verso il Togo. L’ambasciata italiana del Burkina Faso è intervenuta presso le autorità locali affinché fossero attivate le opportune ricerche. La famiglia Tacchetto, chiusa nell’attesa notizie, lascia trapelare solo una frase: «sono ore di angoscia». L’ultima notizia è una foto pubblicata da Edith Blais sul suo profilo Facebook.


Grandi nel silenzio: Luca e Silvia

Ragazzi volenterosi, con un grande sogno: aiutare i più poveri.

Così Luca era partito per il Togo, così Silvia Romano ha lasciato la sua Milano per occuparsi dei bambini kenyoti. Tra tanti cervelli che lasciano l’Italia in cerca di un lavoro e un futuro prospero, c’è anche la fuga di molti cuori. Il donarsi all’altro gratuitamente è il gesto d’amore più puro e bello. Luca e Silvia non solo sono accomunati dall’essere grandi nel silenzio, purtroppo a unirli è anche una sorte simile. Se per Luca le ricerche sono appena iniziate, per Silvia non si fermano e si continua a sperare.

Scrivi un commento

300
Caricamento...

Leggi anche