×

USA, serial killer dei gay giustiziato in Florida: uccise sei persone

Venne ribattezzato "I-95 killer" perché uccideva lungo l'Interstate 95 degli Stati Uniti. Gary Ray Bowles è stato ucciso per iniezione letale.

serial killer Gary Ray Bowles

Condannato alla pena di morte per aver ucciso sei persone omosessuali, Gary Ray Bowles è morto. Il serial killer è stato giustiziato giovedì 22 agosto 2019 in Florida per iniezione letale, dopo che la Corte Suprema degli Stati Uniti ha respinto un appello presentato all’ultimo minuto.

“I-95 killer”

La vicenda di Gary Ray Bowles risale al 1994. Nell’arco di otto mesi avvennero una serie di omicidi con vittime sempre persone gay di una certa età. L’assassino venne ribattezzato dai media “I-95 killer”, perché i delitti venivano consumati sempre lungo l’Interstate 95, la principale autostrada nella East Coast degli Stati Uniti.

Bowles venne condannato alla pena di morte dopo aver ucciso Walter Hinton a Jacksonville Beach, sesta e ultima vittima del serial killer.

La scia di sangue iniziò invece a Daytona Beach con l’omicidio di John Hardy Roberts. Gary Ray Bowles uccise poi a Rockville, nel Maryland, a Savannah, in Georgia, ad Atlanta e a Nassau County, in Florida.

I delitti portavano tutti la stessa firma: Bowles riempiva infatti la gola delle vittime con una serie di oggetti tra cui asciugamani, stracci, carta igienica, sporcizia varia, foglie e una volta persino un sex toys.

Ha uccise sei persone gay

Gli investigatori capirono subito, fin dall’uccisione di John Hardy Roberts, che l’autore dell’omicidio era Gary Ray Bowles perché l’assassino perse il suo documento d’identità vicino alla vittima.

Purtroppo ciò non è bastato per impedire gli altri cinque efferati delitti. All’epoca della cattura Bowles aveva 32 anni ed era cresciuto nella Virginia dell’Ovest con un trascorso tra droghe e violenza subita dai patrigni quando era un adolescente.

Nel 1982 fu condannato anche ad otto mesi di prigione per abusi sessuali nei confronti di una donna.

Non è ancora chiaro perché Gary Ray Bowles abbia scelto persone gay come sue vittime, ma gli investigatori non escludono che, se non fosse stato fermato prima, avrebbe potuto uccidere anche donne poiché ritenuto bisessuale.


Di origine sarda ma nata e cresciuta a Roma. Dopo la maturità classica ho studiato "Scienze politiche" all'Università La Sapienza. Scrivo quotidianamente sul web per testate e blog dal 2006, giornalista dal 2009. Mi sono sempre occupata di servizi di approfondimento e d'inchiesta, alcuni scelti come fonte di Wikipedia, di libri e testi universitari mentre altri sono stati tradotti all'estero. Autrice anche di qualche scoop. Progettista Web e "Tecnico Superiore per la Comunicazione e il Multimedia", ho una profonda conoscenza del mondo internet e per questo non sono sui social.


Contatti:

Contatti:
Paola Marras

Di origine sarda ma nata e cresciuta a Roma. Dopo la maturità classica ho studiato "Scienze politiche" all'Università La Sapienza. Scrivo quotidianamente sul web per testate e blog dal 2006, giornalista dal 2009. Mi sono sempre occupata di servizi di approfondimento e d'inchiesta, alcuni scelti come fonte di Wikipedia, di libri e testi universitari mentre altri sono stati tradotti all'estero. Autrice anche di qualche scoop. Progettista Web e "Tecnico Superiore per la Comunicazione e il Multimedia", ho una profonda conoscenza del mondo internet e per questo non sono sui social.

Leggi anche