×

Coronavirus Wuhan, i pazienti guariti tornano positivi: possono ancora infettare?

Condividi su Facebook

Alcuni pazienti guariti dal coronavirus a Wuhan, epicentro del focolaio, tornano positivi: possono ancora infettare altre persone?

coronavirus wuhan pazienti guariti positivi
coronavirus wuhan pazienti guariti positivi

Sulla base di uno studio effettuato su gruppo di 147 pazienti guariti dal coronavirus si stima che una percentuale compresa tra il 3% e il 10% dei pazienti tornano positivi. La ricerca, pubblicata sul South China Morning Post, fa sorgere spontanea una domanda: queste persone possono ancora infettare? Non esiste al momento una risposta certa, ma si possono fare alcune considerazioni.

Coronavirus, pazienti guariti tornano positivi

A Wuhan, in Cina, l’ipotesi dei contagi di ritorno spaventa molto: da giorni, infatti, i contagi interni sono vicini allo zero, mentre le persone continuano a rientrare nella città.

Piano piano si riprende la normalità e si attende la fine della quarantena prevista per il prossimo 8 aprile. I pazienti guariti aumentano, ma anche coloro che tornano positivi al coronavirus dopo le dimissioni dagli ospedali sono in crescita. Il dubbio, non ancora confermato, è che possano ancora infettare altre persone.

A tale riguardo non esistono conferme scientifiche, ma la comunità scientifica si interroga al tempo stesso sul fatto che i guariti possano aver sviluppato anticorpi utili alla difesa dal virus.

I numeri, però, parrebbero dare una risposta negativa alla prima domanda. La ricerca, infatti, seppur condotta su una porzione minima di popolazione rivela che i pazienti guariti e dimessi dagli ospedali tornano alla normalità. Sottoposti a un successivo tampone risultano di nuovo positivi, ma non in grado di contagiare altre persone. Sono in corso ulteriori studi scientifici per accertare le ipotesi.

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.


Contatti:
1 Commento
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
daniele malgrati
30 Marzo 2020 10:44

Non si deve sottoporre a commento un’ipotesi sostenuta da un “piccolo” studio che manca ancora di verifiche.Io sono medico ma non mi sento in grado di esprimere un commento.


Contatti:
Laura Pellegrini

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.