×

I genitori gli regalano un castello gonfiabile, 11enne muore fulminato

I genitori gli regalano un castello gonfiabile per non farlo annoiare in quarantena, ma il figlio 11enne muore fulminato. Succede in Sudafrica.

sudafrica, 11enne morto fulminato sui gonfiabili_censored

Per alleviare la noia della quarantena i genitori di Pedre De Beer, 11enne sudafricano, decidono di regalargli un castello gonfiabile, ma il bambino inciampa in un cavo collegato al giocattolo e muore fulminato. Inutili i soccorsi dei medici, che hanno provato a rianimarlo.

Il castello è stato sequestrato ed è sotto esame degli esperti per determinare la causa della morte.

Castello gonfiabile: 11enne muore fulminato

Paul e Rhodine de Beer, i genitori di Pedre, hanno raccontato la vicenda la Daily Mail.

La coppia, che vive a vivono a Heidelberg nella provincia di Gauteng, in Sudafrica, aveva deciso di comprare un castello gonfiabile per scongiurare la noia della quarantena per il coronavirus ai loro due figli, Anele (5 anni) e Pedre (11 anni). Ma mentre i due fratellini giocavano, Pedre è inciampato nel generatore che alimentava il castello gonfiabile. Il bambino è caduto e ha iniziato a tremare violentemente.

I paramedici sono subito accorsi, ma a nulla è falso il tentativo di rianimazione, durato più di un’ora.

Pedre è morto, investito da una scarica elettrica di 240 volt. Adesso l’attrazione è sotto esame degli esperti, per valutare la causa del malfunzionamento del generatore. Il negozio dove è stato acquistato il castello rifiuta di lasciare dichiarazioni.

Contents.media
Ultima ora