×

Guarito da Covid riceve fattura dall’ospedale di 1,2 milioni

Condividi su Facebook

Guarito dal covid dopo 62 giorni, un 70enne americano alla sua dimissione si è visto consegnare dall'ospedale una fattura medica esorbitante.

guarito covid fattura ospedale
guarito covid fattura ospedale

Dopo un ricovero lungo 62 giorni, un 70enne di Seattle è guarito dal covid, ma si è visto rilasciare dall’ospedale una fattura medica di 1, 2 miloni di dollari. Grazie agli stanziamenti finanziati dal Congresso americano per far fronte all’emergenza sanitaria il 70enne non dovrà sborsare un centesimo, ma davanti alle 181 pagine dettagliate ha provato solo sensi di colpa: “Non sarei dovuto sopravvivere”.

Guarito da Covid, ma ospedale rilascia fattura

Non è bastato ad un uomo di 70 anni soffrire per 62 giorni ricoverato in ospedale, perché una volta guarito dal covid ha dovuto fare i conti con una fattura davvero salata.

Michael Flor è stato dimesso dall’Ospedale di Seattle in cui era curato, ma alla porta gli hanno rilasciato una parcella di 181 pagine dal costo esorbitante di 1,2 milioni di dollari.

In Usa sappiamo che la sanità pubblica non è gratuita, ma si fatica a trovare parcelle mediche così elevate. Per fortuna il 70enne non dovrà sborsare un centesimo, visto l’accordo trovato tra Trump e le assicurazioni per ovviare all’emergenza sanitaria (Congresso aveva stanziato 100 miliardi per potenziare le strutturte sanitarie), ma rimane comunque il senso di colpa per essere sopravvisuto: “Mi sento in colpa per essere sopravvissuto.

Ho un senso di ’perchè io? Perchè mi sono meritato tutto questo? Guardando l’incredibile costo di tutto, il senso di colpa si aggiunge sicuramente a quello di essere sopravvissuto”.

Fattura da re

Le cifre riportate nel tomo rilasciato al signor Flor sono davvero da capogiro. La camera di terapia intensiva è costata 9.736 dollari al giorno (ci è rimasto 42 giorni). Il costo dell’isolamento per i 42 giorni è stato di 408.912 dollari.

Il paziente necessitava anche l’utilizzo di un ventilatore polmonare per 29 giorni. Il costo giornaliero è di 2.835 dollari al giorno, per un totale di 82.215 dollari.

Oltre ai costi degli strumenti, la fattura comprende anche i farmaci, che rappresentano quasi un quarto del totale. 20 pagine infatti riportano nel dettaglio tutte le cure mediche ricevute mentre lottava tra la vita e l morte, e i suoi organi interni stavano per cedere (totale di quasi 100mila dollari).

Nel complesso, sono riportate 50 spese gionaliere, per un totale di 3.000. Non è compreso il ricovero di due settimane in un’altra struttura.

Di Bergamo, laureato in Scienze Umanistiche per la Comunicazione e con l'ambizione di diventare giornalista. Lo sport è la mia passione, perché l'Atalanta è un mio pezzo di cuore. Divoro libri, onnivoro musicale, ma ffino ad un certo limite. Ascoltare gli altri è un piacere, scrivere lo è ancor di più.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Marco Alborghetti

Di Bergamo, laureato in Scienze Umanistiche per la Comunicazione e con l'ambizione di diventare giornalista. Lo sport è la mia passione, perché l'Atalanta è un mio pezzo di cuore. Divoro libri, onnivoro musicale, ma ffino ad un certo limite. Ascoltare gli altri è un piacere, scrivere lo è ancor di più.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.